Maltby Street Market



C’e una strada nascosta ….. Sotto la ferrovia!

La ferrovia corre spesso per la città su vecchi viadotti, costruiti in mattoni, una volta belli rossi oggi del colore più rappresentativo della città: il famoso grigio “Fumo di Londra”.
Gli archi che li sorreggono formano degli spazi chiusi, quando non sono usati come sottopassaggi per attraversarli vengono usati, dai tempi dei tempi, come magazzini di merci, per lo più alimentari, che trovano dentro queste gallerie un naturale clima di conservazione.
Intorno a queste dispense spesso hanno vita i mercati rionali, per gli ovvi motivi di comodo stoccaggio e reperibilità delle merci. Possiamo ritrovare queste architetture, per esempio, anche al Market di Borough o a quello di Shepherd’s Bush.

Continua a leggere “Maltby Street Market”

Annunci

Defend the Fence

La storia di Londra è nascosta anche nelle semplici recinzioni

Alcuni dei grossi condomini popolari del sud e nell’est di Londra hanno una recinzione molto particolare.
Difficilmente salta agli occhi e, anche se qualcuno può notare qualche ‘stravaganza’ nella forma, lo sfido a immaginare a cosa realmente sono quei rettangoli di ferro.

Barelle!

Steelway2

Proprio così! Delle barelle costruite in fretta e furia dalla ARP (Air Raid Precautions) subito prima che cominciasse la seconda guerra mondiale, in quanto il Regno Unito si aspettava pesanti raid aerei e pesanti perdite, sopratutto nella popolazione civile.

Le vollero appositamente in ferro per far si che fossero facilmente lavate e disinfettate, nell’eventualità ci fossero stati attacchi con i gas.

Ne hanno costruito circa 600.000 e, a parte quei pochi soggetti che sono stati dati in custodia ai musei, (ne potete ammirare una e conoscere nel dettaglio la storia, al museo dell’ Ordine di St. John) moltissimi sono finiti per un uso pratico nei numerosi boroughs di Londra.
Sono stati impiegate nelle recinzioni, posizionate in orizzontale una di seguito all’altra, saldate insieme perfettamente integre, con tanto di maniglie e di quella piccola curva che serviva a tenere sollevato da terra il ferito.

IMG_7416

Purtroppo dopo più di mezzo secolo hanno bisogno di manutenzione e restauro e sembra che molte siano andate perse, semplicemente rimosse o rimpiazzate da altri materiali.
Ne sono rimaste veramente poche, a rischio di estinzione anche quelle.

Al Kennington Park Estate di Oval ce n’è ancora qualche fila, come intorno alla Glebe Estate a Camberwell, sulla Peckham Rd.
Si trovano anche nella Mereton Mansions, sulla Brookmill Rd e nella East Dulwich Estate.

 

DNZtZ3uXkAYlAzb

Resistono altre piccole sezioni in varie parti del sud e nell’East End di Londra di cui non conosco la locazione esatta.
Per evitare che questo pezzo di storia, recuperato e utilizzato fino a oggi egregiamente, vada completamente perduto si è creata una associazione, il cui scopo è prendersi cura di quello che è rimasto di queste recinzioni-barelle ed evitare che i vari comuni ne facciano materiale di cui sbarazzarsi.

Speriamo che se la cavano!

Se volete saperne di più guardate questa pagina e sopratutto il loro profilo di twitter, dove potrete trovare le foto (di cui anche io ho usufruito) e scoprire posti dove si possono ancora vedere.

St Dunstan and All Saints

http://www.stdunstanstepney.com/

Questa chiesa, per lo più sconosciuta ai visitatori occasionali di Londra, venne eretta in questo suolo nel 972 circa e oggi si può dire con certezza che è l’edificio più vecchio in assoluto rimasto integro nella zona (Torre di Londra esclusa).
E’ davvero una gran bella chiesa e neanche tanto piccola come dimensioni, con la sua facciata in pietra dona una nota di carattere a questo quartiere di umile e decrepito passato.
St Dunstan è molto amato in Inghilterra. La letteratura riporta molte citazioni a questo personaggio, che fu  Arcivescovo di Canterbury e al suo nome sono legate leggende che superarono i confini della nazione ed entrarono nel credo popolare di molte altre.
Ve ne cito una per tutte, penso una delle più famose al mondo:

Si narra che da fabbro, St Dunstan, avesse ferrato gli zoccoli del diavolo provocandogli un dolore lancinante e insopportabile. Il diavolo gli chiese di toglierli, ma il santo prima gli strappò la promessa che mai più sarebbe entrato in case che avessero esposto il ferro di cavallo …

Ditemi che vi ricorda qualcosa? Continua a leggere “St Dunstan and All Saints”

Aprile … Tanti Auguri Elizabeth!

La Regina Elisabetta II ha compiuto 91 anni nel 2017. 91 anni che l’hanno consacrata a sovrano più longevo nella storia del Regno Unito.
 
Her Majestic the Queen Elizabeth Alexandra Mary è nata il 21 Aprile del 1926 sotto il segno del Toro.
I’anniversario del giorno di nascita, quello vero, del monarca di turno solitamente passa in sordina, festeggiato in privato dalla famiglia reale e pubblicamente solo con il
Guns Salute
Invece è tradizione che il compleanno del Sovrano venga festeggiato pubblicamente e in pompa magna, in una data unica, fissata, dal 1748, che corrisponde al secondo sabato del mese di Giugno.
La cerimonia si chiama Trooping the Color.

Aprile è anche Pasqua

Le festività legate alla Pasqua quest’anno sono, per la maggior parte, festeggiate in Marzo
Andiamo a vedere per prime quelle

Pasqua equivale a Bank Holiday. Il primo Bank Holiday dell’anno con il più  lungo week-end festivo, un off peak che va dal venerdì al lunedì compreso. 
Le tradizioni locali legate a questa festività sono molto simili alle nostre.
A tavola invece c’è una tradizione legata più a un panino opposta alla nostra colomba.
E da questo panino arriva una storia molto suggestiva che potrete leggere qui 

Se siete vacanzieri spensierati ma volete comunque celebrare le tappe religiose di questa festa, potrete farlo tranquillamente in una delle tante chiese cattoliche della città …. Intanto con la scusa date una sbirciatina.

DSC_0070
Qui ho elencato alcune tra le più belle e famose che si trovano in città

La Domenica di Pasqua cade il 1° Aprile

 

E per la pasquetta la gita fuori porta è, anche qui, una tradizione.

The London Harness Horse Parade

Una parata di cavalli, pony e asini in un tipico villaggio di campagna
Fino al 2006 era una manifestazione che si teneva nella cornice di Battersea Park; poi non so perché hanno deciso di spostare la sede fuori Londra in un grazioso paese del Sussex: Ardingly 
3c025-horse16
Ci si arriva con comodi treni da Victoria, o London Bridge, in circa un’ora e mezza, compreso il breve tragitto in bus, ed è un tipico villaggio a sud di Londra.
E’ tutto ben spiegato nel sito.
Se amate i cavalli troverete questa parata molto interessante, magnifici esemplari da lavoro con carrozze e carri, bardature e costumi, tutti rigorosamente d’epoca.

Un well-show di come ci si muoveva e si lavorava nel passato.

Vaisakhi      

Le celebrazioni del nuovo anno per la religione Sikh tornano a svolgersi a Trafalgar Square, nel cuore di Londra, dalle 13 alle 18
Si tratta di una festa coloratissima, uno spettacolo da vedere per conoscere i suoni della musica asiatica dalla più tradizionale, che comprende anche canti religiosi, a quella moderna mixata da un DJ.
Tanti saranno i balli e gli stand gastronomici; il tutto si concluderà con una preghiera comune per un augurio di  benessere a tutta l’umanità.
 

London Marathon 

Direi l’evento di maggior rilevanza per questo mese.
E’ un bel percorso di circa 43 km che parte da Greenwich, coinvolge la terra dei Docks, la City e il lungo fiume, fino ad arrivare al traguardo: The Mall, di fronte a Buckingham Palace.
I partecipanti sono moltissimi, il che la rende molto popolare, forse la più grande manifestazione di questo tipo, in Europa.
Di sicuro la London Marathon risulta una delle imprese benefiche più fruttuose al mondo.
Ci saranno strade e stazioni chiuse al traffico fin dalla mattina, con conseguenti disagi su tutta la città, ma entro le 19 tutto torna normale.

Se volete approfondimenti sul percorso, anche tecnici, ho trovato questo utilissimo articolo

London Coffee Festival

Ospitato nella Old Truman di Brick Lane questo festival dà la possibilità di assaggiare i migliori caffè artigianali della città, in più si trovano: cioccolato, cibo, buona musica.
Il London Coffee Festival è il più grande evento di cibo e caffè artigianale del Regno Unito; una celebrazione della vibrante cultura del caffè di Londra con caffè gourmet, varie specialità di Tè, cibo artigianale, dimostrazioni di baristi di classe mondiale, musica dal vivo e un ‘laboratorio’ che ha un fitto programma di seminari per educare i più acerrimi amanti del caffè, ma anche master class per imparare a lavorare il cioccolato e a fare le decorazioni con il latte
Generalmente dura una settimana, di cui i primi giorni sono dedicati ai professionisti del settore, dopodiché prende il via il festival e gli eventi pubblici.

Queen’s Birthday Gun Salutes.  
http://www.royal.gov.uk/RoyalEventsandCeremonies/GunSalutes/Gunsalutes.aspx

Il 21 Aprile è il Compleanno della Regina. In attesa di festeggiarlo a giugno con gli onori del Trooping of the Color è tradizione sparare dei colpi di cannone per renderle omaggio.

Rumorosissimo evento.
Ci sarà una parata dei soldati in alta uniforme e si spareranno:
41 colpi di cannone alle 12.00 in Hyde Park.
62 colpi di cannone alle 13.00 alla Torre di Londra. 
20150613_125036
In teoria si tratterebbero di 21 colpi per il saluto reale, ma nel caso di Green Park si aggiungono altri 20 colpi in quanto si tratta di un parco reale, mentre per la Torre di Londra oltre ai basici 21 si aggiunge 20 perché si tratta di un palazzo/fortezza reale e altri 21 per il fatto che si trova nella  City

Vi assicuro che quello in Hyde Park, eseguito dalla cavalleria, è un vero e proprio spettacolo di maestria
23 Aprile St George’s Day
San Giorgio e‘ il Santo Patrono d’Inghilterra ma il giorno del suo ricordo non viene considerato festivo.
Anche se esiste, da tempo, un comitato intento a farlo proclamare Bank Holiday, per ora rimane un giorno come un altro, per cui lo sfogo alla goliardia si ha nel sabato più vicino alla data.
I festeggiamenti si tengono solitamente a Trafalgar Square che offre lo spazio per una piccola fiera: musica dal vivo, stand gastronomici ecc. E’ un evento particolarmente child-friendly; i bambini sono i fans più appassionati alla leggenda di questo santo cavaliere che uccide il drago.
Più militare è la tradizionale celebrazione dei cadetti.
Ogni anno una parata militare di questi giovani studenti, parte da Westminster e percorre il tratto della Whitehall fino al Cenotaph. Si svolge solitamente verso le 11.00 ma controllate il sito se siete interessati e considerate il ‘prender posto’ dietro alle transenne per tempo, perchè gli spettatori non mancano mai.

 

Felice aprile a Londra!💕

Giovedì Santo a Londra

Tradizioni popolari: Il Maundy Thursday

https://www.royal.uk/royal-maundy-service

Il Giovedì Santo Inglese ha molti nomi: Holy Thursday, Covenant Thursday, Great and Holy Thursday, Sheer Thursday o Thursday of Mysteries e Maundy Thursday.

Ed è proprio del Maundy Thursday che vi voglio raccontare, con la sua tradizione che coinvolge il Monarca di questo paese da tempi assai lontani.

Come sappiamo il Giovedì Santo è religiosamente legato alla Settimana di Passione di Cristo. Il giorno in cui si consumò l’Ultima Cena di Gesù con gli Apostoli, quando quest’ultimo si adoperò nel lavare i piedi di tutti gli apostoli.

Il Vangelo di Giovanni dice:
« Quando dunque ebbe lavato loro i piedi e riprese le vesti, sedette di nuovo e disse loro: Sapete ciò che vi ho fatto? Voi Mi chiamate Maestro e Signore e dite bene, perché lo sono. Se dunque Io, il Signore e il Maestro, ho lavato i vostri piedi, anche voi dovete lavarvi i piedi gli uni agli altri. Vi ho dato infatti l’esempio, perché come ho fatto Io, facciate anche voi. »
Il Regno Unito ha da sempre seguito letteralmente questo suggerimento, considerato un buon modo per ricordare ai governanti che sono qui per servire i loro sudditi.

Continua a leggere “Giovedì Santo a Londra”

InLinkUK: La rivoluzione dei Telephone Kiosks

Il nuovo servizio di comunicazione pubblica di Londra

 

Purtroppo non si tratta più di una chiacchiera, è un fatto: Londra rimuove tutte le cabine telefoniche perché oggetti obsoleti che nessuno usa più, se non come discariche vandalizzate.
Al loro posto è arrivato un sistema innovativo: il InLinkUK, il nuovo servizio di comunicazione della BT, che punta a sostituire i telefoni pubblici ancora esistenti nelle principali città del Regno Unito.

Ogni InLink offre Wi-Fi pubblico ultraveloce, chiamate telefoniche gratuite nazionali, ricarica dei vari dispositivi e ha un tablet per l’accesso ai servizi pubblici della città, oltre a utilissime mappe e indicazioni stradali di facile accesso e utilizzo per tutti.

Incominciano ad essere numerosi, questi chioschi, nelle strade di Londra, anche se si vede chiaramente dalla mappatura, mancano completamente nel centro, quello che va da Hyde Park a Holborn; da Westminster a Regent’s Park; praticamente nelle zone più turistiche.

Continua a leggere “InLinkUK: La rivoluzione dei Telephone Kiosks”

Oxford vs Cambridge

La più antica sfida sul Tamigi

Screen-Shot-2017-09-18-at-16.45.50


La storica gara di canottaggio tra le Università di Cambridge e Oxford ha il suo svolgimento ogni anno, nel Week-End più vicino alle festività Pasquali, sin dal 1829 ed è nota, molto semplicemente, con il nome di 
The Boat Race

Le due eminenti Università mettono in acqua le loro imbarcazioni e fanno gareggiare i propri studenti in un bel tratto del Tamigi in circa 16 minuti e 19 secondi, secondo il record stabilito dalla Università di Cambridge nel 1998.
Ci sono diverse manche, le più importanti sono quelle delle Blue Boat che comprendono una gara al maschile e una al femminile.
Tutte le imbarcazioni partono in prossimità del Putney Bridge per terminare nei pressi del Chiswick Bridge. L’allineamento di partenza e di arrivo viene virtualmente calcolato sulle Stone University che si trovano a pochi passi dai due ponti.
A oggi, oltre al record, Cambridge ha in attivo il maggior numero di vittorie.

Si può assistere gratuitamente all’evento in quello che è per me il lungofiume più pittoresco della città.
La gara potrebbe valere la scusa per esplorare questo litorale che regala tratti veramente piacevoli per una passeggiata che volendo potrebbe essere circolare partendo da Hammersmith fino ad arrivare al ponte di Kew e ritorno dall’altra sponda. Se volete farla più corta potete arrivare sino al pedonale Barnes Bridge.
La partenza avviene solitamente nel primo pomeriggio.
Il tradizionale lancio della moneta (una sovrana in oro del 1829) è intorno alle 14,45 e decreterà su quale lato del fiume vogherà la squadra sorteggiata.
Si deve aspettare la marea quindi gli orari possono variare, ma già dalle 12 nella zona di Putney e Hammersmith ci sono, allestiti e funzionanti gli stands e gli intrattenimenti per il pubblico.

Solitamente inizia la gara femminile poi quella maschile Le squadre competono in barche, note come le barche blu, da otto remi, ognuna diretta da un cox che siede a poppa

Per poterla vedere ci sono parecchi posti: il parco che affaccia sul fiume a Putney, il Bishop’s Park, davvero molto bello e accogliente, come la riva a sud che ha un bel Embankment; molto capienti entrambi per un buon numero di spettatori.
I Furnivall Gardens sono ad Hammersmith e possono ospitare comodamente molti spettatori in attesa.
In entrambe le location saranno allestiti dei maxi schermi per chi non è riuscito a guadagnare la prima fila sul fiume

Particolarmente carina e molto ben posizionata per assistere alla gara, è la zona intorno all’ Hammersmith Bridge e lungo tutta la Lower e Upper Mall.
Il ponte verde è molto bello e ha delle panchine che potrebbero permettere una riposante attesa delle canoe ma vi si gode anche la vista di un bel tramonto, volendo!
Ci sono due o tre Pub incluso quel gioiellino del Dove che vanta la più piccola sala bar d’Europa ma, in cambio ha ampio spazio all’esterno.
La Chiswick Mall ha molte belle case eleganti, ma con la strada carrabile che le separa dai propri giardini, affacciati sul Tamigi. Questo limita la visuale sulla gara, tranne per un tratto, proprio davanti al Chiswick Eyot, dove c’e un’ampia apertura. Poi la passeggiata riprende proprio sul fiume prima e dopo il Chiswick Pier. Da questo litorale si arriva allo spazio verde dei Duke Meadows
Bella la zona anche intorno alla stazione ferroviaria di Barnes Bridge che si trova al lato sud del fiume.

Qui il fiume è attraversabile grazie al ponte ferroviario che ha anche una passerella pedonale.

Il suo capiente e piacevole riverside si chiama Terrace e ospita una riga di case settecentesche. Mentre poco più avanti, seguendo la Lonsdale Rd, un sentiero entra in una riserva naturale, la Leg O’Mutton Local Nature Reserve, continuando a perseguire questa via  si può tornare ad Hammersmith
Se volete prendervi una pausa dalla gara andate a provare l’Afternoon Tea da Orange Pekoe 
La vera tradizione ad un prezzo molto competitivo…prenotate, mi raccomando!
Questo evento richiama moltissima gente, aspettatevi di sgomitare e arrivate per tempo.

 

I segreti delle mattonelle della Tube

Indovina la stazione

Potrebbe essere un nuovo gioco per rendere divertenti i viaggi in metro, cercando d’identificare la fermata prima di scorgerne il nome.

Ma rigorosamente senza barare eh! Non è concesso sbirciare le piantine esposte sui convogli.
Non crediate sia impossibile!
Nella progettazione della Metropolitana di Londra (1863) avevano considerato questo aspetto fin nei minimi dettagli.

Continua a leggere “I segreti delle mattonelle della Tube”

Il giardino di Cannon Street e la London Stone

Gli architetti che hanno costruito questo enorme palazzo di vetro volevano riprendere l’ansa che il sottostante fiume: il Walbrook, (ancora vivo pur snaturato) percorre sotto terra; un’ansa che toccava le sponde di un terreno dove sorgeva una tra le più vecchie chiese di Londra che non esiste più, ma il suo ricordo è ancora vivo nascosto nel cuore di questo ammasso di vetro

Continua a leggere “Il giardino di Cannon Street e la London Stone”

Fiori Inglesi

Con i fiori si parla, questo è noto; ogni fiore è simbolo di qualche sentimento e rappresenta uno stato d’animo.

E altrettanto noto che uno degli hobbies più amati in Gran Bretagna è il giardinaggio.
Forse è uno ‘sport’ praticato più che altro in territorio Inglese, piuttosto che Irlandese o Scozzese. Ciò nonostante anche queste nazioni, che formano il Regno Unito, si sono scelte un fiore o una pianta a loro rappresentanza.
Non solo i fiori, ma anche le verdure, portano il nobile compito di raffigurare i paesi che compongono il Regno Unito e  voglio usare questo post per raccontarvi quali sono:

Continua a leggere “Fiori Inglesi”