Dicembre … Londra celebra il Natale

E rieccoci qui! 
Con un nuovo Natale alle porte.
E con il post più lungo dell’anno!!!


Oggi tutto nel mondo sembra farsi più difficile, forse anche il ‘credere’ è meno sentito, ma il Natale rimane sempre la festa più celebrata dell’anno, quella in cui ci si sente più vicini e il senso di appartenenza alla famiglia predomina.

Londra il Natale lo festeggia alla grande: luminarie, vetrine addobbate ad arte, spettacoli teatrali, mercati, grotte di Babbo Natale, Carol in piazza, concerti. Tantissimi sono gli eventi legati a questa festa, per poterla festeggiare al meglio e in tutte le salse.
Per le luminarie e i riti che girano intorno ad esse potete trovare informazioni utili in questo post.

Alcune informazioni sono assolutamente necessarie per quel che riguarda i TRASPORTI,  infatti il giorno di Natale non ci sono mezzi pubblici e nel periodo che va dal 23 Dicembre al 2 Gennaio ci sono molti stop nelle linee metropolitane e ferroviarie per cui, per chi viaggia, è importante informarsi a dovere. Vi consiglio il sito ufficiale del Transport of London che, più o meno dai primi di dicembre pubblica un vademecun dettagliato che potrete leggere QUI 

Per altre informazioni cercate l’etichetta Natale e troverete tutto ciò che ho scritto a riguardo, mentre sulla Pagina Facebook vi terrò aggiornati con le ultimissime e novità che testè mi son sfuggite 😉

Per i fortunati che potranno godersi un po di questa magica atmosfera del Natale a Londra ho selezionato, cercando di dividerli per argomento, i principali eventi del mese.
… preparatevi! è una lista lunghissima ^_^

Tre musei che offrono esposizioni a tema:

Geffrye Museum

Christmas Past: 400 Years of Seasonal Traditions in English Homes
Il Geffrye Museum è un museo sull’arredamento, sul designer d’interni, ma anche sull’architettura. Per Natale offre sempre una specifica mostra, una particolare cornice allestendo le sale con i decori d’epoca per ricordare sia fasti che povertà dei natali passati appartenuti alle case Londinesi.
Ha anche un bellissimo giardino e un Caffè con vista.
Tutto è contornato con conferenze che spiegano il perchè delle tradizioni, giornate dedicate ai piccoli per insegnarli a fare decorazioni e ai grandi anche per cucinare un classico cenone di Natale.

Non mancano i tradizionali Carol e l’assaggio del cibo tradizionale: mince pie e muled vine.
Sul sito troverete le date dei vari appuntamenti.
Nel suo giardino si festeggia un importante evento: Farewell to Christmas ovvero l’addio al Natale, un rito pagano che si festeggia nel 12 giorno, ovvero la nostra epifania

Dennis Severs ‘House

Questo non è propriamente un museo, ma una casa privata lasciata così come era dall’epoca Vittoriana. Si è curato l’allestimento in modo tale che si conservassero i muri, gli abiti, le vettovaglie intatti come erano un tempo (naturalmente il cibo e i fiori sono freschi).
Un giro in questa casa vi farà veramente tornare indietro e toccare con mano come vivevano alcune famiglie di differenti ceti sociali nella Londra del 800.
Ci sono effetti sonori mirati a dare l’impressione che la casa sia abitata … un vero salto nel tempo.
Fanno anche visite serali, al lume di candela.
A natale c’è sempre un’allestimento speciale e alcune giornate ‘speciali’ di cui una è proprio la notte della Vigilia.

Dickens Museum

Per tutto il mese ci saranno allestimenti speciali, Carols, letture etc e il suo Cafe sarà pronto per accoglie i pellegrini che avranno voglia di camminare fino alla sua porta con un piccolo rinfresco.
Il Dickens Museum è stato restaurato ed ampliato da poco. E’ una tipica casa di stile georgiano che accoglie il pubblico come se la famiglia Dickens vivesse ancora lì e prepara sempre degli eventi dedicati durante il periodo delle feste natalizie.


Una tradizione da rispettare è quella di assistere ad un

Handel’s Messiah

Dove poter assistere ad una rappresentazione del “Messia” di Handel?
Tutto il Regno Unito per tradizione suona e canta le musiche di questo compositore, che visse in questo paese fino all’età di 74 anni.
Il suo Messiah, con i suoi pezzi corali, è considerato il capolavoro musicale più caratteristico del Natale
La sua musica viene rappresentata in ogni chiesa e molti dei teatri tengono il proprio Handel’s Messiah.
Sappiate che ogni chiesa ha un fittissimo programma di cori, concerti e Carol dedicati al Natale, alcuni sono molto prestigiosi e tra questi sicuramente ci sarà l’immancabile concerto di Handel.
Il consiglio che vi do è quello di controllare il sito della chiesa che vi interessa per trovare l’evento a cui assistere, molti sono gratuiti, oppure venduti a piccoli prezzi per beneficenza.

Il capitolo del blog dedicato alle chiese cattoliche vi potrà dare altre indicazioni


Qui di seguito invece le chiese più centrali dai cui siti potrete vedere il programma ricco di concerti:

St. James Church. Nel bel quartiere omonimo, tra Piccadilly e Buckingham Palace

St Martin in the Fields. Trafalgar Square. E’ la più famosa nel campo dei concerti, infatti ne organizza molti, ancuni dei quali gratuiti, tutto l’anno

Southwark CathedralMeravigliosa chiesa accanto al Borough Market

Westminster Abbey. Non ha bisogno di presentazioni

St Paul Cathedral. St Paul ha un antico e profondo legame con Handel dal giorno in cui il suo coro si unì a quello di Westminster per cantare, al suo funerale di stato nell’Abbazia, nel 1759 
Il suo concerto dedicato è sempre un’occasione molto solenne e sentita e fa sempre sold-out.

Per quel che riguarda i TEATRI vi evidenzio i 2 principali.

Un sacco di concerti con Carol e Messiah alla:

Royal Albert Hall

Un calendario ricco di performance che fanno parte del Christmas Festival.
Questa è una location veramente molto bella e merita una visita, se trovate uno spettacolo che potrebbe essere, a vostro giudizio interessante, non esitate a prenotare.
Inoltre tutti i concerti ‘popolari’ della Royal Albert Hall sono molto sentiti dalle persone che partecipano che sono sempre molto numerose e seriamente intenzionate a divertirsi. Vi assicuro! E’ uno spettacolo nello spettacolo.


Royal Festival Hall con il suo

Messiah by candlelight

Il ‘Teatro di Londra’ si agghinda e offre uno spettacolo di ottima musica ma anche d’atmosfera. Di solito la protagonista è la Mozart Festival Orchestra suona in autentico costume del 18° secolo e al lume di candela.

Tantissimi altri saranno i concerti a tema natalizio, provate a cercare QUI


Naturalmente oltre al concerto dedicato ad Handel ricco è il calendario dei CAROLS.
Un’altra tradizione natalizia molto sentita. 
Non è Natale a Londra senza aver assistito e partecipato ad un Carol. 
I più famosi sono sicuramente quelli sotto l’albero a Trafalgar Square ma c’e davvero l’imbarazzo della scelta.
QUI un’altra lista….




A Teatro, tradizione vuole che si mettano in scena le classiche storie, in qualche modo legate al Natale, che la letteratura ha fatto conoscere in tutto il mondo, oppure personaggi che fanno parte della cultura prettamente Britannica.

Per le festività molte di queste storie vengono trasformate in pantomime per renderle divertenti a tutta la famiglia e, come per i Carol, non esiste un vero natale in Gran Bretagna senza essere andati a vederne una a teatro.

Tutte le Pantomime che sono a teatro a Londra in questo Natale le trovate QUI

Le grotte di Babbo Natale:

Ecco l’altra tradizione molto popolare: poter incontrare Babbo natale a Londra è molto più facile che da noi. Le sue ‘grotte’ sono praticamente in ogni centro commerciale, grande magazzino, piazza e anche parcho.
La ricerca si può fare selezionando il sito del magazzino preferito e controllare cosa offre oppure guardare QUI dove ne potrete trovare già un bell’elenco

Io ne riprendo solo alcune, quelle che mi piacciono di più:

Meet Santa and his reindeers, at London Zoo

Nello Zoo di Londra  ci sarà una grotta da favola con vere renne che accolgono i piccoli visitatori.
Una cosa in più per chi volesse visitare il più antico zoo del mondo che occupa il margine settentrionale del Regent’s Park
Un’iniziativa che sarà molto presa di mira dal pubblico più giovane. Nei 5 piani di questo regno dei bimbi si potrà avere la Santa Grotto più simpatica e “cara” di londra.
Gli elfi del Babbo saranno a disposizione per accogliere i piccoli ospiti e per intrattenerli. Ogni bambino avrà una chiacchierata individuale con Babbo Natale e potrà ascoltare alcuni racconti sul magico Natale in Lapponia.
Merita sicuramente anche solo potervi assistere da lontano, fa parte dei tanti spettacoli ed intrattenimenti che questo negozio usa fare in tutto l’arco dell’anno per i suoi clienti ^_^

Hamleys poi regala ai Londinesi una parata che solitamente si svolge dopo l’accensione delle luminarie nella strada dove risiede: Regent’s St. Cercate sul sito le date aggiornate se volete organizzarvi per esserci.
Bello il Natale Vittoriano al Museo di Londra, sia quello accanto al Barbican che quello nelle Docklands.

Solitamente nel primo Weekend di Dicembre

Fulham Palace

Un’altro posto che a me piace tantissimo e che ho scoperto solo questa primavera è Fulham Palace. Un bel parco e giardino che costeggia il Tamigi e un bel palazzo dove poter incontrare il Babbo in alcune date oppure cantare i Carol.

E poi ci sono le fiere ed i mercati … tantissimi

Molte sono organizzate appositamente per il Natale, in location suggestive, quelle che invece sono normalmente in calendario offrono orari speciali dedicati. Un esempio su tutti:

Christmas at Kew Gardens

Kew Gardens offrono un programma molto ricco per la stagione Natalizia, oltre a Babbo Natale ci sarà un villaggio con mercato aperto anche nelle ore serali, per permettere ai visitatori un’atmosfera ‘illuminata’
un bellissimo negozio e l’albero di Natale al Victoria Gate.


Solitamente nel primo Weekend di Dicembre

Horniman Christmas Fayre

L’Horniman Museum è una chicca che pochi conoscono, nato grazie ad un commerciante di Te che aveva la passione del collezionismo e che, nei suoi viaggi, ha raccolto moltissimi reperti in ambito antropologico. Famosi sono i suoi animali impagliati e gli strumenti musicali. Altrettanto belli i giardini.
Oltre alla grotta di Babbo troviamo in questi giorni una bella fiera artigianale con prodotti pregiati nelle fattezze e nell’originalità. 


Fa parte del Winter Festival di Southbank  che durerà fino a Gennaio
e che comprende molti altri eventi, sia artistici che musicali

Southbank Centre Christmas Market

Queens Walk
Grande, con aperture fino alle 22 il Venerdì e il Sabato, fino alle 21 gli altri giorni.
Questo può considerarsi l’unico mercato di Natale Londinese che rimane per tutto il periodo con i suoi chalet di legno stile tirolese che vendono merci natalizie, Molto turistico.







Durante il suo regolare svolgimento viene affiancato dal 

Real Food Market 

Southbank Centre Square
Prodotti artigianali e biologici per il vostro Natale, pasticci di carne, vino caldo, formaggi, mostarde, salumi e tutti i tipi di bocconcini tradizionali e non da degustare o per originali regali da portare a casa. 

All’interno di Hyde Park ogni giorno, escluso il 25 Dicembre, dalle 10.00 alle 22.00
Questo piccolo parco di divertimenti, situato sulla riva della Serpentine, sta diventando una tradizione.
Il mercatino è in stile tirolese come quello a Southbank e gli fanno da contorno le giostre e una pista di pattinaggio, oltre alla classica Santa Grotto.
Adatto a tutta la famiglia.

Oltre alla domenica, quando questa strada si riempie di colori e profumi con il mercato dei fiori, Columbia Road apre tutti i suoi negozi nei mercoledì pre-Natalizi. Dalla tarda mattinata, ma è meglio andare nel pomeriggio perchè stanno aperti sino alle 21 ed oltre e per rendere l’atmosfera festiva ci sono contorni di canti e tante mince pie. Se siete alla ricerca di oggettistica da regalo vi potrebbero dare delle idee veramente uniche ^_^
I negozi in questa via sono per lo più Boutique o gallerie espositive di giovani designer (alcuni già molto noti nell’ambiente) e in tempi quotidiani normali sono per lo più aperte solo su appuntamento o in orari e giornate selezionati.

La Magia di Greenwich

Per il Natale Greenwich Market mette il vestito delle feste per far vivere un’ intensa e ricca atmosfera natalizia. 
Sempre dalle 10 alle 17,30 le merci di artigianato e gastronomia tutti i giorni, ma il mercoledì speciale Art&Craft dedicato al Natale fino alle 20
Speciali dedicati al Natale nel
Old Royal Naval College

L’ingresso al Old Royal Naval College è sempre gratuito, purtroppo ci sono lavori nella Painted Hall e fanno entrare solo su prenotazione con tour speciali che si pagano.

Solo un giorno solitamente la prima domenica di Dicembre

Belgravia Christmas Sunday

Elizabeth Street e Pimlico Road

In questo quartiere centrale, ad alto concentrato turistico, in quanto vi si trovano decine di Hotel, vi si svolge una tradizionale giornata di mercato dedicato tutto alla festa di Natale.
Facile poter veder arrivare Babbo

City Christmas Fair at Drapers Hall

Questo mercatino di Natale è organizzato per beneficenza. Vi si trova della bella merce di qualità, i brand che partecipano sono solitamente molto British.
Inoltre, pagando le 5 sterline del biglietto d’ingresso, si ha la possibilità di entrare in una delle dimore più antiche della città.

Il salone delle feste della Draper’s Hall, è ancora oggi la dimora di rappresentanza di una delle compagnie di livrea di Londra (i commercianti di tessuti) perfettamente attiva nei vari settori filantropici, immobiliari ecc, ed  è indiscutibilmente un’opera d’arte da scoprire.

Chelsea Christmas Gift Fair

Nella Old Town Hall di Chelsea, 

Christmas by the River 

Proprio di fronte alla Torre di Londra e intorno al The Scoop si allestiranno alcune bancarelle pronte per vendere la merce artigianale e non, una occasione ancora per trovare il regalo giusto.
Sempre più grande e ricca, questa fiera di Natale  ha registrato, l’anno scorso, un grande successo che sperano di ripetere.
Anche di fronte alla Tate Modern ci sarà un ricco mercatino

A me piacerebbe andare a visitare Kingston Upon Thames e Natale promette un’atmosfera particolare

Brixton Christmas Market

Il quartiere è quello che si può dire, un esempio di gentrificazione. 
Totalmente immerso nella fase di questo cambiamento socio culturale vi si respira un’aria molto vitale, piena di vita vera, ancora molto lontano dall’essere turistico.
Un’esperienza da fare e i market della volpe sono speciali, seguendo i vari link di questo sito li trovate in altre date e in altre speciali locations
Inoltre:

Shoreditch Christmas Craft Market

Da questo link potrete arrivare a molti altri mecatini a tema Natalizio sparsi, magari trovat una zona che vorreste scoprire mentre fate shopping ^_^

Un piccolo mercatino, Babbo Natale, una tenda per spettacoli e alcuni giochi d’intrattenimento per bimbi, lo troviamo da un paio d’anni anche nei giardini di Leicester Square. Il tutto si intreccia tra le statue di Shakespeare, Newton, Hogarth e un Charlie Chapling di bronzo, bella atmosfera!
A Londra a Dicembre, in varie date:
La Londra Reale

Dal 15 Dicembre al 4 Febbraio
Buckingham Palace Tour

Il tour dura circa due ore e si svolge in compagnia di una guida esperta. 
Riceverete anche una copia della guida ufficiale, uno sconto del 20% nel negozio reale, e un bicchiere di champagne servita nella Grand Entrance.
I posti sono limitati a 30 persone per visita e costicchia parecchio, meglio avere un buon livello di conprensione dell’Inglese per poter sfruttare al meglio la visita.

Dal 24 Novembre al 7 Gennaio
Natale a Hampton Court

Corse

Great Christmas Pudding Race


Covent Garden 
E’ una divertente gara di abilità, allestita per rimpolpare i fondi della ricerca sul cancro.

Si organizzano gruppi di 6 persone che possono essere compagni d’ufficio come amici o altro, si ci acconcia in qualche modo con un costume natalizio o qualche cosa di divertente e si va ai blocchi di partenza

Bisogna correre, per un breve tragitto allestito nella piazza, tra ostacoli traballanti e disturbi dei tifosi avversari con un piatto di Christmas pudding in mano.
L’abilità è proprio quella di arrivare al traguardo sicuramente laceri e sporchi, ma con il pudding nel suo piatto ed integro.

Uno spaccato di vita londinese davvero divertente e libero a tutti di essere visto.

Santas running around Battersea Park

Battersea Park ore 10:00
Battersea Park spera di vedere raggiunta la cifra di 2000 babbi natale che si affrontano in una corsa di 6km intorno al bel parco, a favore dei disabili.
Non preoccupatevi se non avete un abito di babbo natale a disposizione, ne riceverete uno al momento dell’iscrizione.

C’è un’altro parco e un’altra corsa con Babbo Natale
Text Santa Run



Ma l’evento, direi mondiale, che riguarda Babbo Natale è sicuramente:

Santacon                                      

E’ un vero raduno di Babbi Natali, maschi e femmine che siano. Niente associazioni, club, tanto meno la politica centra con questo. Esiste un’organizzazione a puro spirito goliardico che organizza una giornata in contemporanea con moltissime città del mondo.
Si ci deve vestire di tutto punto come il più tradizionale dei Babbi (il sito vende anche l’abbigliamento) e si parte per un tour della città toccando le zone più turistiche, facendo principalmente visita ai migliori Pub.
Il punto d’incontro e l’itinerario vengono annunciati sul sito il giorno prima, dopo di che una folla di irriverenti Babbi invaderà Londra. A volte la goliardia supera i limiti, ma per un giorno Londra tollera.

Una corsa con circa una 40ina di improbabili cavalli intaserà le strade di Greenwick.
Potrete iscrivervi ed affittare un costume il tutto terminerà nella tradizione con fiumi di birra e musica.

Champions Tennis 

 Royal Albert Hall.

La meravigliosa platea rotonda dell’Albert Hall si trasforma in un campo di tennis.
Naturalmente con spettatori in mise super elegante, dove grandi celebrities di questo sport si sfidano.
Un torneo pre natalizio diventato ormai una vera tradizione proprio grazie ai campioni che vi partecipano.

Se vi trovate a passare per Trafalgar e vedete un grande candelabro con alcune luci accese sappiate che fa parte di un rituale della religione ebraica. 
Ogni sera viene accesa una luce e la sera dell’accensione della prima luce, ci sarà una festa con la partecipazione dei rappresentati religiosi e civili di questa popolazione, ci sarà un momento dedicato alla preghiera e uno al gioco e alla gola. 
Tipici di questa festa sono dei bomboloni (doughnuts) farciti e fritti…yummy!!

Primo giovedì di Dicembre
The Big Switch-On

Trafalgar Square Christmas Tree
Ecco la cerimonia più attesa! l’accensione del grande abete presente su questa piazza da ben 65 anni.
La sua storia lo racconta essere un dono da parte del popolo Norvegese, un regalo che rappresenta il ringraziamento della Norvegia al Regno Unito per tutto l’aiuto ricevuto in periodo di guerra.
Le decorazioni sono sempre semplici e verranno accese per la prima volta intorno alle 18 con la presenza del primo cittadino di Westminster, il sindaco di Oslo, l’Esercito della Salvezza e il coro di St Martin In the Field
Rimarrà acceso tutti i giorni dalle 12 alle 24 fino al 6 di Gennaio.
Blessing of the Crib in Trafalgar Square
Ci sarà una fiaccolata per inaugurare il presepe e il coro di St Martin in the Field inaugurerà i
Carol sotto l’albero
Infatti da questo giorno fino al 24, ogni giorno dalle 18 alle 21 svariati cori si esibiranno sotto l’albero di Trafalgar rendendo l’atmosfera di questa piazza ancora più magica.
Sono cori organizzati da associazioni di volontari, gruppi di persone non professioniste, cori di scuole ed appassionati che pagano una piccola cifra destinata alla beneficenza per esibirsi, ogni coro ha a disposizione un’ora per la propria performance.
Non è detto che tutte le ore dei concerti siano occupate, potrebbero esserci dei momenti in cui non si esibisce nessuno; e allo stesso modo non è detto che tutti i cori siano completi quindi volendo si può iscriversi e partecipare anche all’ultimo momento.

Portobello Winter Festival 

Una chicca aggiunta alla strada più famosa al mondo che ospita l’altrettanto famoso mercato.

Kensington Town Hall

Una meravigliosa esposizione sul mondo delle bambole. Non solo le bambole saranno le protagoniste, ma tutta una serie di accessori. Un mondo in miniatura con tanta oggettistica decorata, intagliata a mano da veri artisti.

The London International Horse Show

Hammersmith

Questo è uno dei più antichi ed importanti concorsi equini del paese.
Come sapete la tradizione britannica è molto incentrata sui  cavalli e sulle corse, se volete entrare un poco in questa atmosfera eccone l’occasione. 
Nel corso delle giornate ci sono varie gare e spettacoli che vedono la partecipazione anche di campioni. Ad incrementare lo spettacolo vero e proprio ci sono eventi di contorno ai quali si può partecipare.
Basta pagare il biglietto (piuttosto caro ahimè!) e si potrà assistere alla preparazione dei cavalli e dei cavalieri nel Backstage, partecipare ai vari tipi di rinfresco e altre cerimonie.
E’ contemplato anche un concorso di Agility per cani.

25 Dicembre 

Peter Pan Swimming Cup

Riva sud del Serpentine, in Hyde ParkOre 09.00.

Che ci sia la neve, il gelo oppure piova non importa! la mattina del giorno di Natale i membri del Serpentine Swimming Club si incontrano per la loro annuale gara di nuoto; si sfidano per accaparrarsi la”Peter Pan Cup”con una gara di 100 metri in stile libero
Questa originale gara ebbe luogo la prima volta nel 1864 e vantò la presenza del celebre scrittore J.M. Barrie. 
Quello fu l’anno in cui, il suo Peter Pan, fece la prima apparizione nei teatri di Londra. Per questo evento si decise di dare questo nome alla gara .
Sono ammessi solo i soci del club per la nuotata, ma il pubblico è il benvenuto a tifare e ad incoraggiare gli intrepidi.

Christmas London Walks

Non bisogna prenotare, costano poco e durano circa un paio d’ore: Chiaramente bisogna saper capire almeno la lingua perchè sono tutte in inglese.
La mattina o il pomeriggio del 25 l’incontro è sotto l’albero di Trafalgar Square.

Christmas Day in London – The Grand Tour

Questo è un tour in lingua inglese che dura circa 6 ore e inizia alla mattina all’alba sotto il London Eye, i break e pranzo credo siano esclusi dal prezzo.
Vi porterà alla scoperta di una Londra magica, deserta e conoscerete tanti piccoli e grandi segreti della sua storia

Se volete più informazioni sul 25 Dicembre andate a questa pagina 

26 Dicembre: 

Iniziano i SALDI
Saldi da Selfridges

Oxford Street
Dalle 09 alle 21
Selfridges il 26 apre le sue porte con i Saldi tradizionali e pare che le code ci siano già di prima mattina per cercare di accaparrarsi i pezzi migliori.
Non è l’unico però;infatti questo giorno segna ufficialmente l’inizio dei saldi, anche se consiglio vivamente, almeno per i grandi magazzini o le brands internazionali, di controllare sui loro siti.
A Londra, come per gli orari di apertura e chiusura, c’è molta anarchia e non è detto che proprio tutti seguano la stessa scia.


E per la notte più festeggiata dell’Anno

Viennese New Year’s Eve Gala

Barbican Centre
Salutare il vecchio e il nuovo anno in grande stile con il valzer di Johan Strauss e la Royal Philharmonic Orchestra.
Ci saranno anche i ballerini con costumi coreografici che il valzer richiede
Oppure, sempre al Barbican, iniziare l’anno con un concerto

A vintage New Year’s Eve Party

Royal Festival Hall
Di meglio non si può trovare, cena e divertimento con vista diretta sui fuochi d’artificio.


New Year’s Eve – Extravaganza 

Bush Hall, Sheperd’s Bush
Tra lampadari opulenti e dettagli in gesso tradiscono il suo uso originale di sala da ballo d’epoca. In questa cornice una fine e inizio d’anno tra circensi, giocolieri, e musica.

The Jazz Cafe’s New Year’s Eve Party

Camden
Capodanno ‘live’ per il famoso Jazz Café di Camden. Ha 420 posti a sedere e dispone di un ristorante e pista da ballo al primo piano.


Un classico dei capodanni della Soho Jazz. Se si entra dopo le 22,30 si paga meno

E per altro ancora …..

http://www.timeout.com/london/new-year

London New Year Eve

Dal 2014 l’ingresso sul lungo fiume per vedere i fuochi è a pagamento.


Come da tradizione ci saranno i fuochi artificiali che coinvolgono lo scenario del Big Ben, il London Eye e alcune chiatte posizionate sul fiume lungo il Victoria Embankment.
Lo spettacolo pirotecnico sarà trasmesso dalla BBC in diretta.  NON ci sarà il grande display a Trafalgar.
Se volete assistere ai fuochi dovrete andare sul lungo fiume, nel tratto che va dal Waterloo Bridge al Westminster Bridge. Questo è il punto migliore. 

La seconda scelta corre dal confine dei punti appena descritti al Lambert Bridge verso ovest e alla zona di Temple sul lato est.
La parte a sud, intorno al London Eye, è chiusa per motivi di sicurezza, visto che da lì partono la maggior parte dei botti.
Si prevede sempre molta gente, per questo motivo si consiglia di portarsi sul posto anticipatamente, almeno per le 21. 


Per motivi di sicurezza la zona è presidiata.
Le stazioni metro che sono in quel tratto verranno chiuse, in uscita, fino al momento in cui la folla si dirada.
Se si riesce a raggiungere la posizione ideale a propria scelta e se il tempo atmosferico lo permette, anche fare il cenone al sacco, bivaccare lungo il Tamigi è un’esperienza piacevole per tutti, anche per i più piccoli.
Saranno chiuse al traffico automobilistico, oltre l’Embankment, anche le zone limitrofe, Trafalgar e Waterloo.
I trasporti subiranno variazioni nelle rotte e negli orari, infatti quella notte tutte le linee della metro viaggeranno fino alle 04 del mattino e potranno essere usate da tutti gratuitamente.
Aggiornamenti nei trasporti nella prima settimana di Dicembre, come al solito uscirà una pubblicazione speciale per le feste.
www.tfl.gov.uk 

Annunci

Agosto ….. arriva il Carnevale!

Carnevale, Teatro e cinema all’aperto. Dimore reali, street party e festiva, l’inizio del campionato di calcio e, a ravvivare questo mese estivo, arriva per ultimo il Summer Bank Holiday: il lungo Week End di fine mese.

Da Giugno ai primi di Agosto 2013
Opera Holland Park

Si conclude la due mesi dedicata all’opera e alla lirica nel bel teatro all’aperto di Holland Park. Un tendone dove ascoltare e vedere buona musica. Non è affatto un teatro dilettantistico, gli amanti dell’opera dicono che sia molto curato anche nelle scenografie, nell’acustica e che tutti i posti a sedere permettono una buonissima visuale.
Quest’anno un finale da fiaba con
Alice’s Adventures in Wonderland

Apertura Estiva di Buckingham Palace

Ricordate:

Tutto il mese per poter ammirare le sale principali di questo palazzo e una mostra speciale sui vestiti della regina.
Si effettua la visita solo con tour prenotati 

Sono previsti anche dei tour serali durante i giorni feriali, durano circa un 2 ore e 30 e sarete accolti con un bicchiere di Champagne

Apertura Estiva di Clarence House

Anche la bella ed elegante dimora della Regina Madre apre, ( oggi residenza di Carlo e Camilla) per il periodo estivo, le sue porte.
Il tour comprende le stanze di piano terra e la mostra delle stupende ‘Faberge’ ed alcuni preziosi dipinti

Apertura Estiva della House of Parliament


Questo enorme palazzo merita veramente una visita; ha degli interni magnifici e una storia piena di aneddoti che il tour guidato vi racconterà, così come vi spiegherà sommariamente come si svolgono i lavori e quali sono le regole della politica.
Ad oggi hanno anche aggiunto la possibilità di un Afternoon Tea in una delle sale del palazzo.
Ci sono tour in tutte le lingue e i biglietti si possono prenotare ed acquistare in anticipo via internet, ma esiste anche la possibilità di acquistarli in loco, disponibilità permettendo; la biglietteria è situata nella piccola Jewels Tower che trovate al lato opposto della strada, più o meno di fronte alla Victoria Tower.



Free Open Air Theatre Season at More London 

Vi ho già parlato di quella piccola arena posizionata sulla Queen’s Walk. 
Proprio accanto alla Town Hall, con la scenografia del Tower Bridge sullo sfondo.
Libero accesso a chiunque voglia sedersi e godersi una serata di teatro vero.
Le coreografie sono molto semplici ma gli spettacoli sono curati da veri professionisti; le esibizioni iniziano alle 18 e vanno in scena dal Mercoledì alla Domenica.


The LUNA Cimema presenta
Outdoor cinema  

Location e film mozzafiato da guardare comodamente sotto un tetto di stelle




Brixton Splash

La comunità Caraibica di Brixton festeggia l’indipendenza Jamaicana per le strade del quartiere.


Film4 Summer Screen 2012 

Guardare un film sotto le stelle nel suggestivo cortile di Somerset House sperando in una mite serata estiva (probabile quest’anno) è da considerarsi una esperienza tipicamente londinese. 

Si consiglia di prenotare i biglietti e di trovarsi all’apertura delle porte alle 18,30 per assicurarsi un buon posto, portatevi un cuscino e un cesto per il pic-nic e avrete una piacevole esperienza.




Dal 16 al 18

Vi piace mangiare, assaggiare? questa festa nel parco è un’ottima occasione per conoscere un parco un pò fuori dalle rotte comuni e il quartiere di Chelsea.
Si paga un biglietto per entrare.



Dal 17 agosto
The Premier League 
Per la gioia dei tifosi inizia il campionato quindi se vi siete procurati per tempo il biglietto per la vostra squadra preferita potrete godervi una vera partita.



Great British Beer Festival

Se considerate la birra una bevanda da scoprire nelle sue mille sfaccettature, profumi ed aromi, allora il Great British Beer Festival a Earls Court è davvero da non perdere.

The “Campaign For Real Ale” avrà a portata di bicchiere circa 450 tipi di birre provenienti da tutto il Regno Unito e da ogni parte del mondo..
Volendo potrete prenotare un tutor che vi accompagnerà nella degustazione, potrete giocare a freccette o altri tipici giochi da Pub, assaggiarne il tipico cibo con una vasta gamma di scelta sui sidri di pere o mele, altrettanto popolari in questo paese quanto la birra.
Concerti di musica dal vivo faranno da sfondo alla manifestazione.

Real Street Food Market
Southbank

Grande festa mangereccia lungo il Tamigi durante tutti i Week-End e non solo di Agosto.
Potrete trovare davvero del cibo particolarmente curato, biologico.
Assaggiare cose diverse il tutto condito con eventi musicali e di intrattenimento generale.





 Bank Holiday Week-End
South West Four 


Il Green di Clapham Common si trasformerà in una grandissima discoteca all’aperto per una due giorni ormai meta fissa per moltissimi giovani di tutta Europa, grandi nomi tra i DJ come ospiti. 

Non fa per me, ma voi…
Balla-te balla-te balla-te !!!





Bank Holiday Week-End
Notting Hill Carnival 

Famosissimo Carnevale, il più grande d’Europa, e si mormora che sia secondo solo a quello di Rio, attirando più di un milione di visitatori ogni anno.
Un’usanza che parte negli anni 60 quando la comunità caraibica, che aveva affollato questo quartiere estremamente povero, veniva pesantemente discriminata dagli indigeni. 

Un atto di pretesa affermazione d’identità da parte di questa etnia così duramente colpita.
Dal piccolo evento privato divenne ben presto una scena di colori e musiche che imperversavano per tutte le vie del quartiere coinvolgendo sempre più persone. Famoso anche per la sua violenza, infatti spesso venivano convogliate, durante questo momento di divertimento, varie contestazioni a sfondo razziale.
Negli ultimi 20 anni Noting Hill ha cambiato moltissimo il suo status, da quartiere povero a status simbol della medio alta borghesia, e anche il carnevale ha preso la tranquilla strada di “Street Party” portando toni di disturbo essenzialmente dovuti al troppo bere e divertimento.
Ci sono importanti gruppi di musica che suonano temi e stili differenti a seconda della via, moltissimi stand gastronomici che servono cibo e bevande fino alle 10 di sera del Lunedì, Summer Bank Holiday, costumi stratosferici e ballerini professionisti che si esibiscono in questa due giorni.













La domenica è una festa più per famiglie mentre il lunedì i balli e i canti si fanno più disinibiti. La polizia presidia e la zona è praticamente pedonale ed affollatissima, il divertimento è assicurato!


Lunedì 26
Old Spitalfield Market

Un evento insolito e credo molto divertente sopratutto per chi ama i cani, magari un pò sopra le righe. Una giornata di mercato dedicata tutta a loro, passerelle di moda e di bellezza, oggettistica e cibo, tutto quel che serve per il benessere dei fedeli a 4 zampe 

London Camden Fringe 2012

Che cos’è questo festival? raggruppa molte arti come il teatro, commedia, musica, danza e poesia, persino marionette. 
Circa 400 spettacoli nello spazio di queste settimane in teatri e locali del quartiere, si paga un biglietto che può includere varie location; ma sarà facile trovare anche per le strade del mercato, piccole esibizioni di esordienti. 
Nuovi talenti che si vogliono far conoscere e vecchie glorie che provano i nuovi repertori … un bel confronto! 


Portobello Film Festival



Di recente fondazione questo festival indipendente ha già preso una popolarità tra gli amanti del settore piuttosto rimarchevole.
Nato per dare una spinta ad una produzione nazionale stanca e senza stimoli si è rivelato una vera miniera di talenti che chiedevano solo di emergere.Totalmente gratuito, da chi mostra a chi guarda, è contornato da un piacevole “teatrino” di artisti di strada e piccoli eventi che hanno luogo nelle strade e nei locali limitrofi agli ambienti dove verranno proiettati i film.

The Big Wedding Week End

Volete partecipare ad un matrimonio. Questa occasione vi darà la possibilità di poterlo fare, e non solo ad uno…….


GIUGNO: grandioso colpo di coda della ‘stagione’ londinese.

 







Eventi di giugno

Il mese delle cerimonie 

di cui è lei, Elisabetta II,  la principale attrazione con i suoi 92 anni che la rendono la sovrana in carica più longeva al mondo.
Decisamente l’evento più conosciuto e frequentato (arrivano turisti Royal-Fans da tutto il mondo) è il

Trooping The Colour: 

E’ il nome ufficiale dato per il compleanno dei Re e Regine d’Inghilterra 
Si conosce anche sotto il nome di ‘The Queen’s Birthday Parade’ 

Si svolge di Sabato, solitamente il secondo del mese di giugno, e le date variano di anno in anno.

Nei 2 WEEK-END prima della cerimonia ufficiale si potrà assistere alle prove generali  del Trooping The Colour.

Ci sono due ‘prove generali’ della parata che accompagna la Regina lungo il Mall verso la House Guard Parade, dove il Battaglione di turno si predispone per essere ispezionato.
La prima è completamente gratuita, anche sulla ‘parade’. Si tratta di The Major General’s Review e si svolge due sabati prima della cerimonia ufficiale.
La seconda invece la si può guardare sfilare lungo il Mall ma per assistere alle manovre d’ispezione sulla ‘parade’ bisogna acquistare un biglietto il cui costo si aggira intorno alle 10£. Parliamo di The Colonel’s Review che si svolge il sabato precedente alla cerimonia ufficiale.

Entrambe le cerimonie, e anche quella ufficiale, si svolgono tra le 11 e le 13.
Per le date e i dettagli controllate sul web

Per vedere l’ispezione della Regina alle sue truppe, la consegna di alcune onorificenze e altri cerimoniali che si svolgono sul largo spazio della Horse Guard Parade bisogna essere in possesso di biglietto per poter accedere ai palchi che circondano lo spazio
Per richiedere i biglietti bisogna scrivere a
Headquarters Household Division
Horse Guards
Whitehall
London
SW1A 2AX
Troverete tutte le spiegazioni nel sito. Ricordate che per poter presenziare bisogna fare richiesta dei biglietti tra Gennaio e Febbraio, ma come succede spesso rimangono sempre dei biglietti o ritornano per cui si possono avere chances anche un mese prima
Siccome richiedono solamente indirizzo UK potete pensare di dare l’indirizzo dell’hotel dove alloggerete.
Ah! leggete con attenzione, c’è un dress code. Niente jeans!
Sabato 

The Queen’s Birthday Parade o Trooping the Colour

Elisabetta II compie gli anni il 21 Aprile ma la cerimonia per festeggiarlo si svolge sempre a giugno.

Fu Edoardo VII nel 1748, che decise di adottare questo metodo, volendo una cerimonia dal fasto militare; il saluto ufficiale delle truppe al sovrano di turno per la celebrazione del suo genetliaco, anche se la data di nascita era un’altra.
Questa cerimonia prende spunto e fonda le sue basi, sull’usanza antichissima delle truppe che, a fine battaglia, si radunavano sotto il colore della bandiera del reggimento di appartenenza; la bandiera era tenuta ben in vista dagli alfieri a capo delle fila, per evitare confusioni.
Quindi ogni reggimento un colore

Durante questa parata sono presenti TUTTI i reggimenti e ogni anno, a rotazione, cambia il colore della bandiera in cui i soldati si “intruppano”.

La regina arriva dopo aver sfilato lungo The Mall, passa in rassegna le truppe (fino a quando le è stato concesso dall’età lo ha fatto a cavallo) Si sistema su di un palco e tutti i soldati (più di 1400) le sfilano davanti in tutto il loro splendore, ci sono ben 400 musicisti che danno il ritmo sonoro a tutto lo spettacolo
E’ il  modo in cui l’esercito onora il suo sovrano.
Finita la cerimonia, la regina torna a palazzo in carrozza seguita dalle sue guardie che le rinnovano il saluto sfilando nel piazzale fuori dai cancelli; da Green Park le truppe del Re spareranno i 41 colpi di cannone, ci sarà il consueto saluto dal balcone da dove la Regina riceverà l’omaggio anche dell’aviazione con la sfilata degli aerei della RAF che incroceranno il cielo sopra alla zona.

 

Io ho assistito nel 2015 solamente al passaggio di ritorno appostandomi nel Mall e vi posso garantire che è stato emozionante.
Se volete vedere l’evento da casa provate questo sito 

 

Beating Retreat
Horse of Guard 

Con la fiabesca coreografia del palazzo di Whitehall, conosciuto come  The Horse of Guards e con le luci del tramonto su St James park, si potrà assistere ad una parata tutta speciale.
Una specie di circo equestre che mostrerà l’abilità dei cavalieri della Household Cavalry.

La cerimonia nasce da un rito datato 16° secolo. Un rito in cui si batteva l’ora in cui i soldati dovevano rientrare e si doveva montare la guardia per la notte.
Uno spettacolo fatto sopratutto con i cavalli che eseguono coreografie, musiche, fuochi di artiglieria ed artificiali a cui si potrà assistere nell’ampia Parade.
Ad oggi ci sono ancora dei biglietti per poter assistere ad una di queste serate da fiaba, ma vanno a ruba affrettatevi!!

2 Giugno
Queen’s Coronation Anniversary

Anniversario dell’incoronazione di Elisabetta II avvenuta 64 anni fa.

10 Giugno
Birthday of HRH The Duke of Edinburgh Royal

(marito della Regina)

Queste cerimonie si fanno in Hyde Park, lato Park Lane sotto l’angolo di Nord Est.
A mezzogiorno la King’s Troop Royal Horse Artillery sparerà i 41 colpi.
Mentre alle 13 ne saranno sparati 62 alla Torre di Londra verso le 13.

La cerimonia dei Gun Salutes è un evento molto bello e vi raccomando di vederla se potete; non tanto quella della Torre ma quella che si svolge sui campi dei parchi, dove arrivano i soldati a cavallo al galoppo, piazzano l’artiglieria, sparano e ripartono al galoppo. Uno show delle loro abilità di cavallerizzi, e sono davvero molto bravi! ed è molto piacevole guardarli.

The State Opening of Parliament

Field Day

Victoria Park
Tenendo le dita incrociate perchè il tempo regali un pò sole e tepore, il Victoria Park ospita la prima kermesse estiva dedicata alla musica.
Una grande discoteca all’aperto, ma non solo … ci saranno anche giochi e interazioni che coinvolgeranno tutti i partecipanti, grandi e piccoli.
Una vera Festa del Villaggio

The Scoop at More London 

Visit London

Lungo la Queens Walk, all’ombra del Tower Bridge (più che altro della City Hall) e di fronte alla Torre di Londra, c’è un piccolo anfiteatro di cemento.
In questa sede avranno luogo eventi di vario tipo: cinema, teatro, musica, danza, dal 1° giugno fino a Settembre e tutto gratuito … a voi vedere cosa offre nelle date che vi interessano.


London World Naked Bike Ride 

Hyde Park Corner.

Ormai divenuta un’appuntamento fisso, la sua notorietà si è espansa anche ad altre città del mondo e tutti conoscono questa provocatoria protesta contro i prodotti petroliferi e il loro consumo scriteriato.
Questa corsa ciclistica si fa completamente senza vestiti … di nessun tipo!

Al massimo è consentito sfoggiare qualche disegno o scritta dipinta direttamente sulla pelle nuda.

La corsa toccherà tutti i punti centrali della città: Piccadilly Circus, Trafalgar Square, Whitehall, Parliament Square London Eye, Waterloo Bridge, Royal Courts of Justice, Ludgate, St Paul’s Cathedral, poi indietro per Lincol’s Field, Covent Garden, The Mall, Buckingham Palace e nuovamente Wellington Arch.

Per i partecipanti ci sarà la possibilità, dalle 13,30 fino alle 15, di avere un’area di Body Painting riservata nell’area di assembramento posta in Hyde Park, ma non vi aspettate di trovare un campo nudisti! Nessuno si spoglierà prima delle 15,30

http://it.wikipedia.org/wiki/Polo_(sport)
Domenica è la giornata della finale, ma si tratta di una tre giorni in cui i giocatori di fama mondiale si daranno battaglia per decretare un vincitore.
L’Hurlingham Park , sulle rive del Tamigi, nella graziosa area di Putney potrebbe regalare (regalare è un’eufemismo perchè in realtà c’è un biglietto che costa circa 10 sterline)
la possibilità a tutti di avvicinarsi a questo sport che è da secoli associato a Re, Principi o comunque ad una classe sociale d’élite. I giocatori si trovano a combattere l’uno contro l’altro un po come nelle giostre medioevali in un gioco di equilibrio e buoni riflessi visto che si lanciano i cavalli anche a forti velocità.
Un’autentica attrazione puramente British.



Open Garden Square Week-End 

Esiste il Week-end delle Open House, dimore che solitamente sono chiuse al pubblico, ed esiste il week-end delle piazze giardino, o delle corti, che per lo più sono riservate ai residenti e non si possono visitare. Piccoli gioielli verdi che si trovano in ogni quartiere.

Nella lista ce ne sono più di 200 e a volte ci sono sorprese come l’apparizione in un anno del Queen Elizabeth Hall Roof Garden che si affaccia sul South Bank da dove si può avere una splendida vista, o quella del giardino di Downing Street, una vera chicca nascosta, dove nessuno poteva immaginare potesse esistere uno spazio tale!
E’ una bella opportunità per visitare più approfonditamente alcune zone come le Inn e molto altro.
Dalle 10 alle 12 sterline per un biglietto valido per ogni giardino in entrambi i giorni.

Highgate
Ecco un’altro bell’angolo da scoprire, una verde location nel centro di un quartiere in cui svetta il campanile più alto della città, quello della chiesa di St Michael.
La fiera è una tipica fiera campestre dove potrete trovare, per quel che riguarda il cibo sopratutto, prodotti locali per lo più cucinati in casa da volontari.

Free Range 

Old Truman Brewery 

 

Cosa ci può essere di più bello e gratificante per un laureando, di poter esporre il frutto della sua conoscenza e dell’acquisita capacità davanti ad un pubblico vero.
Gli studenti  hanno il loro spazio personale in questa fiera dove proporre modelli di haute couture, di mostrare le abilità nel trucco e parrucco, nella pittura come nella fotografia, nella grafica come nell’illustrazione o architettura e designer.
Nell’arco di questo mese ci saranno parecchie mostre tutte gratuite dove, perchè no! possibilissimo, poter scoprire nuovi talenti e nuove tendenze.
Solo per le sfilate di moda si ha bisogno di un invito il resto è free.

Investec Ladies’ Day

Investec Derby day


Questo è un appuntamento annuale molto Glamour, da sempre rispettato e presenziato da qualche membro della famiglia reale, spessissimo dalla regina in persona.
E’ il più antico e grande evento sportivo nelle corse cavalli al mondo, ma ciò non di meno, la sua giornata più interessante e tipicamente British, non fa capo alla gara ma bensì alla sfilata di moda che le Ladies mettono in atto il Venerdì; con tanto di classifica per ”mise’ più elegante.
Abiti elegantissimi, tacchi e sopratutto cappellini di tutte le fogge; gli uomini rigorosamente in marsina e cilindro … ecco! questi sono gli elementi essenziali  che servono per la buona riuscita di questo evento mondano, uno dei più importanti, tra quelli che celebrano La Stagione.

Attenzione! non sto parlando della stagione turistica, mi sto riferendo a qualche cosa di propriamente “Inglese”.
La Stagione è una cosa tutta a se, fa parte di quelle tradizioni secolari a cui gli Inglesi non rinunciano

Sin dai tempi seicenteschi (se ne trovano riscontri nei libri e nei racconti più famosi e non) si parla della Stagione Londinese, quella mondana o più comunemente chiamata Teatrale. Solitamente inizia ad Ottobre in occasione della prima seduta parlamentare.
Questa parte si chiamava Piccola Stagione, dove si concretizzavano gli affari iniziati la stagione precedente, si consolidavano i fidanzamenti e si prendevano di mira nuovi obiettivi.

Tempi passati
Solo dopo una breve pausa per le feste Natalizie si può dire che la Stagione è nel suo pieno attivismo; quando tutti i teatri presentavano i nuovi spettacoli e il calendario degli eventi mondani si arricchiva ogni giorno con sempre nuovi appuntamenti o eventi in cui era importante presenziare.

tempi moderni

Era il periodo dove una volta venivano presentati a corte ed inseriti nella società i giovani rampolli; venivano dati balli ogni settimana in cui le donne partecipavano per cercar marito e gli uomini trattavano fusioni, affari e compravendite.

Per la fine del mese di Giugno la stagione si può dire finita in quanto la nobiltà apre le case di campagna e si prepara a passare alcuni mesi lontano dalla città.
Buckingham Palace, con la sua apertura estiva,  ne scandisce ancor oggi il ritmo più o meno regolarmente.

Se volete presenziare a questo evento ci sono i treni della Southern che in un’ora di viaggio, da Victoria o da London Bridge Station vi possono portare a Tattenham Corner, la stazione più vicina al campo corse … siamo in zona6.

Leggete bene le regole di etichetta che si richiedono per poter essere ammessi, sono ben descritte nel sito.


Le corse di cavalli ad Ascot sono sicuramente più famose di quelle di Epson, ma la cittadina rimane fuori città, ci vuole un’oretta di treno da Waterloo con la South West Train.
Sicuramente un ritrovo molto mondano.
Se volete vedere tutti in marsina e abiti da cerimonia, con i capellini descritti per Epson dovreste andare il Giovedì che è il così detto “Ladies’s day”, il giorno della Gold Cup in cui l’eleganza è al massimo livello in cui spesso presenzia la Regina in persona e sicuramente molti dei suoi famigliari.



 
Hampton Court Palace Festival.

Questo Festival Musicale ha sempre avuto un ricchissimo programma con ospiti Internazionali.

Tante notti in cui assistere ad un concerto, comodamente appollaiati in qualche punto dei meravigliosi giardini, magari provvedendo alla cena con un pic-nic speciale, oppure usufruendo della location del palazzo dove saranno allestiti “banchetti regali”.
Queste due versioni sono decisamente costose, ma se avete in programma di visitare il palazzo potreste godervi uno dei concerti semplicemente munendovi di viveri precedentemente e cavarvela solo con il prezzo del biglietto.
Magari il Sabato quando è previsto anche lo spettacolo dei fuochi artificiali!

Greenwich and Docklands International Festival
Un festival dedicato alle arti da strada quindi aspettatevi di vedere le classiche “cose da pazzi”  acrobazie, danze; per lo più gratuite anche se per alcune presentazioni si dovrà (volendo) pagare un biglietto.

Vi consiglio vivamente di prendere visione del tutto dal sito ufficiale, per aiutarvi a capire cosa aspettarvi.
La festa comprende anche la Greenwich Fair che avrà luogo per lo più nei giardini dell’Old Royal Naval College


 21 Giugno
Questo è il giorno più lungo dell’anno, il solstizio d’estate, se siete a Londra in questo giorno potreste celebrarlo andando a vedere l’alba sulla Primrose Hill, o ancora meglio dalla terrazza dell’ osservatorio di Greenwich.
La prima luce del giorno farà capolino intorno alle 4 del mattino. Dopo questa levataccia potreste fare una robusta English Breakfast.
In zona Smithfield c’è il mercato della carne e tutti pub intorno sono già attivi sin dalle 6.
Oppure visitare il mercato di antiques a Bermondsey che inizia alle 6 del mattino. E’ d’uso in questo mercato essere mattinieri in quanto i pezzi migliori ( e a detta di esperti ce ne sono molti) sono venduti proprio in quelle ore, alle 8 già il mercato è più ordinario.

Taste of London  
in  Regent’s Park
Il così detto festival del gusto.
Il bello di questo festival, oltre la sua cornice, è che ci sono le rappresentanze delle cucine di alcuni dei migliori ristoranti di Londra e si ha la possibilità di assaggiare piatti cucinati dalle stelle dei fornelli più in auge per i quali si spenderebbe, in situazioni normali, cifre esorbitanti.

 

Ci saranno laboratori per gli appassionati seguiti da questi chef o dai loro assistenti, mercatini di specialità e di prodotti DOC, non mancheranno master su Champagne e vino ma anche bar che offriranno cocktail esotici.
L’ingresso al festival è a pagamento, dalle 16 alle 28 sterline per i biglietti ordinari, poi si dovranno comprare le corone.
La moneta corrente del festiva è la corona, servirà per comprare le portate dei vari ristoranti o comprare la merce degli stand, credo che sia 2 corone=£2.
Non ho i prezzi aggiornati, ma calcolate che per assaggiare una creazione di Jamie Oliver ci vogliono dalle 8 alle 10 corone
West End Live Festival 2013

Trafalgar Square: sabato di giugno dalle 11 alle 18; domenica di giugno dalle 12 alle 18.

Siete appassionati di Musical? non potete perdervi queste due giornate in cui, completamente gratis, potrete avere un’assaggio di alcuni dei più popolari musical che sono rappresentati nei teatri della città.
Una manifestazione molto divertente che dura da oltre 10 anni.

Ci saranno laboratori interattivi organizzati dalle attrazioni turistiche, tra cui il Museo delle Scienze, la National Gallery ecc….

Ci saranno intrattenimenti per bambini e per adulti, per esempio: provare a disegnare un cartone animato, fare un corso di make-up, provare una scena di recitazione.
Ci saranno anche dei maxi-schermi per agevolare la visuale a chi è troppo distante dal palco e la possibilità di comprare i biglietti per gli spettacoli, ma non so dirvi i prezzi.
Attenzione! aspettatevi molta folla, generalmente questo festival richiama moltissima gente

Pride in London

L’anno scorso fu l’edizione del secolo di quella che è già una delle manifestazioni più grandi in Europa della popolazione omosessuale.

Con le polemiche che sono sempre protagoniste la lotta per cercare di avere una famiglia, una vita normale e senza discriminazioni si fa sempre più accesa e popolare.
Quest’anno si arricchisce di un vero e proprio festival, che durerà 2 settimane circa, con il culmine nella colorata e allegra parata. Naturalmente il quartiere di Soho la farà da padrone di casa ^_^

E alla fine ma non per ultimo …..

Wimbledon Tennis Championship

A cavallo dei due mesi (giugno e luglio) del quale non vi ragguaglio su nulla perche nulla so, mai capito una ‘cippa’ di questo sport! ma vi rimando a questo dettagliatissimo libretto di istruzioni 😉

Ma … basterà un mese per fare tutto???

Turisti per Caso e London4Ever

Ed ecco la mia ultima collaborazione con il magazine
Turisti per Caso.

Nel bazar delle proposte, a tutto tondo, della rivista specializzata più famosa d’Italia ogni tanto spuntano articoli sul quella che è la città più visitata del mondo: Londra.
Questa è la seconda volta che mi viene affidato l’onere di raccontarla nello speciale, cosa che adempio con grande onore ed orgoglio.

Anche se, per esigenze di spazio e per cercare di contenermi (sono troppo logorroica quando si tratta di parlare di Londra ^_^) ci sono stati dei tagli, credo che sia riuscito molto bene.

.

Di seguito l’articolo stampato e il mio per intero ed alcune mie foto.




Benvenuti a Londra!
La metropoli che precorre i tempi in cerca solo del meglio e del mai
visto.
Una Città giovane che non riposa mai, che è in grado di offrire
tutto quanto può esistere nell’immaginazione umana e trasformarlo in realtà.
Londra misteriosa che non si mostra mai completamente al primo sguardo e
con il suo continuo rinnovarsi non permette in nessun modo di conoscerla
completamente, neppure all’occhio più esperto
Io amo particolarmente il suo impressionante patrimonio storico,
testimonianza tangibile di secoli perduti che si fondono -a volte
scioccando- con la modernità più evoluta .
Ma non solo nelle geometrie edili c’è questa fusione, anche tra la
gente, nelle mode e abitudini; stili e ritmi sanno mischiarsi e
convivere; usi e costumi diversi, alcuni centenari, che celebrano i propri riti con
gran serietà e dovizia dei particolari. Un esempio?:
La cerimonia delle chiavi alla Torre di Londra. Un rito medioevale che
si svolge ad ogni calar del sole, alla vista dei pochi eletti che ne
hanno fatto preventiva richiesta.
Ma il Londinese conosce anche come si festeggia l’Hanukkah ebraico, sa
cos’è il Diwali e il Capodanno Cinese è ormai un appuntamento che la 
città attende ogni anno.


Londra contiene ben oltre 8 milioni di abitanti che la rendono
decisamente caotica, ma ciò nonostante è possibile definirla vivibile.
E’ cara? chi ci vive sa quanto sia oneroso pagare un’affitto e muoversi
sulle rotaie, ma le alternative ci sono e anche un turista può godersela
senza dissanguarsi, sopratutto se si avvale degli sconti offerti dalla
National Rail, un interessante 2×1, oppure del 20% offerto da Smartsave.
Anche la rivista Time Out spesso fa offerte interessanti.


Aree per il RelaxLa scelta infinita di aree verdi magnificamente curate sono alleati che
permettono regolari e frequenti pause dalla confusione. 
Oltre ai parchi vi segnalo il poco conosciuto, a torto, Regent’s Canal –partendo da King’s Cross,
con 20 minuti di appagante relax, si raggiunge il caos cosmopolita di
Camden Lock-.
Oppure dal caratteristico mercatino vecchio stile, The Camden PassageVintage Market, ad Angel, si può raggiungere Broadway Market, che al
Sabato è un tripudio di Street Food di qualità

Il Queen Elisabeth Olimpic Park è un’area nuova ancora con qualche
lavoro in corso ma si può esplorare, nell’intreccio dei suoi canali e
impianti sportivi mozzafiato, veri gioielli di ultima era eco-tecnologica. 
Consiglio: sono salita sul mostro scarlatto chiamato Orbital e per quanto l’emozione 
di stare in alto sia sempre piacevole vi potrei dire che non vale, 
almeno per il momento, il prezzo richiesto per salire (ma è nelle offerte 2X1).

La novità del 2015 è proprio un giardino; lo Sky Garden, che ha aperto a metà
Gennaio ed è posizionato all’ultimo piano della così detta ‘grattugia’,
ufficialmente il 20th Fenchurch Street. Una grande serra con atmosfere
mediterranee (e un clima un pò freddino sopratutto in inverno) e una vista 
mozzafiato sul fiume oltre che tre punti ristoro.
L’entrata al giardino è gratuita, ma bisogna prenotare perchè fanno
salire solo un numero controllato di persone per volta.

Un’altra novità è quella che dà nuovo lustro alla Tower Bridge
Exibition. Nella sua passerella sono stati inseriti dei vetri che
permettono la visione sul passaggio carrabile sottostante. Una panoramica
davvero singolare, sopratutto se la farete coincidere con l’alzata del
ponte.

Shooping
Però Londra è anche una città che corre, la sua gente è dinamica e
vivace, le strade sono piene di negozi, ingredienti essenziale per questa città 
che ha sempre dettato le nuove tendenze fashion.
Le vetrine delle grandi catene internazionali anticipano la moda, ma le
catene stesse fanno tendenza. Un esempio è Primarx,marchio Low Cost,che
sta per sbarcare anche in Italia.La sua caratteristica sono i prezzi
bassi, per merce poco più di usa e getta, ma sempre di tendenza.

La considerevole quantità di vintage o – che sia solo usato? chi se ne importa!- è
esposto e trattato come se fosse merce rara e permette un’infinita scelta
per chi ha la creatività nell’inventarsi.
Nell’East End ci sono un sacco di negozi indipendenti e mercatini, oltre
a locali e atelier d’arte
E’ il quartiere la vera novità di questi anni, poverissimo e bistrattato 
fino a non molto tempo fa,oggi sta vedendo una nuova luce e si sta evolvendo
velocemente Non solo l’area intorno a Shoreditch ma anche i quartieri di 
Dalston e Stoke Newington.
Purtroppo non ci sono attrazioni storiche del calibro, per esempio, di
Westminster Abbey, di conseguenza può essere difficile orientarsi tra
street art e location con  valore storico e artistico diverso; io vi
suggerisco una guida Italiana: Londra Day By Day.
Per me è stato un aiuto fondamentale che mi ha agevolato la ricerca e  
fornito materiale per scoprire quest’area.
Ormai Londra E’ l’East End.

La Londra da scoprireIl 2014 ha consacrato Londra come metropoli europea più visitata e
fioccano ovunque tantissime informazioni tanto che ormai un qualsiasi
buon navigatore del web potrà dire di esserci stato anche senza essersi
mosso da casa.
Ma passeggiare realmente nelle strade di Londra vi permetterà di
scoprire che Soho non è  solo il quartiere cinese o Carnaby. ma c’e
anche Seven Dials, Greek, Old Compton e Dean Streets intorno a
Soho Square. Questa zona sta per subire radicali cambiamenti è meglio
affrettarsi se si vuol dare un’occhiata sopratutto alla
celeberrima Denmark Street.
C’è anche un Pub che ha una simpatica sala da te, un ambiente con atmosfera retrò che
suona musica anni 20. Dovete entrare e chiedere di salire shhh!… è un segreto!

Perdersi nel dedalo delle Alley o delle Court della City può rivelarsi
una vera caccia al tesoro nascosto, non c’è angolo che non racconti una
storia o che ne dimostri di averne una. Le mura romane di Foster Lane
accanto al Museum of London. La chiesa diroccata di St. Dustan in the
East trasformata in giardino.
Il Lloyd Building, simbolo della modernità negli anni 90 che accanto
alle nuove costruzioni che stanno sorgendo fa già parte del patrimonio
storico citato prima.


Cosa c’è da vedere a Londra
Moltissimo ma ‘la prima volta a Londra’ vede la passeggiata lungo la riva sud del Tamigi come un must to do che comprende molti siti famosi. 
Va da Westminster, quindi il Parlamento e Big Ben, la Abbey e il London Eye fino alla Torre di Londra toccando St Paul.
Se non volete spendere soldi per visitare St Paul o la Westminster Abbey
non perdetevi quel gioiellino che è la Southwark Cathedral, è gratuita
e la trovate su questo percorso insieme alla Tate Modern, al Teatro di
Shakespeare e a tanto altro compreso il famoso Borough Market.

Il Parlamento si può visitare con una guida Italiana, in quasi tutti 
sabati dell’anno e in un periodo più lungo durante l’estate, quando i
lavori parlamentari sonno ufficialmente chiusi.
Gli interni sono stupefacenti il prezzo è accessibile e da poco si può
anche integrare un Afternoon Tea, tradizione imperdibile assolutamente
da provare, nella veranda affacciata sul Tamigi.

Gli eventi annuali
Sono molteplici e possono dare delle idee su quando
programmare una visita. 
Si va dai giochi pirotecnici del primo dell’anno
(sono a pagamento dal 2014 e bisogna prenotare) a quelli di Novembre che
celebrano la tradizionale Bonfire Night o quelli che concludono la
parata del Lord Mayor Show.
A proposito di parate e feste di strada, c’è da scegliere ad iniziare da
quella di Capodanno; Marzo vede il St Patrick’s Day; Aprile la
London Marathon. Giugno è il mese di Pride in London 
Ad agosto c’è il bellissimo Notting Hill Carnival. La parata si svolge
di domenica che è anche il giorno più indicato alle famiglie, per
gozzovigliare senza freni c’è il sabato sera.


La prima ‘scampagnata di primavera’ vede le due Università: Oxford e

Cambridge, nella gara di canottaggio più famosa al mondo. L’evento è
sempre molto seguito; nel tratto tra il bel ponte verde di Hammersmith e
quello di Putney si raduna davvero molta gente.
Potrebbe essere piacevole visitare con l’occasione il piccolo villaggio

di Barnes o andare a bere una birra in quel piccolo gioiellino che è The
Dove, un Pub autentico del 700 che vanta un Guiness dei primati:la più

piccola sala bar del mondo.

Maggio ha il Chelsea Flower Show; una sorta di Euroflora nazionale
molto amata anche dalla Famiglia Reale, è una festa di strada in quanto
tutto il quartiere fiorisce, Chelsea in Bloom merita!

Settembre festeggia il Tamigi, per tutto il mese un sacco di eventi nei
week-end. E’ anche il mese dell’Open House. Se si vuole curiosare
dentro particolari edifici di grande notorietà, come il Gherkin, bisogna
organizzarsi in quanto bisogna fare richiesta per tempo e aspettare che
il ballottaggio decreti, ma è un evento gratuito e si possono visitare
tantissimi posti che solitamente sono a pagamento.
Se vi sono gradite le tradizioni e i piace la musica i Proms sono
‘Pure British Stile’. Trattasi di concerti di musica classica a prezzi
stracciati che si svolgono nella bella Royal Albert Hall. L’ultima
esibizione avviene in Settembre, si collega la Hall con un grande
schermo in Hyde Park dopodiché si assiste ad un vero pezzo di folklore
britannico quando si arriva alla parte del concerto dedicata ai canti
tradizionali e patriottici che vengono intonati dalle star sul palco e
cantati a squarciagola da tutto il pubblico

A Giugno si festeggia ufficialmente anche il compleanno di Elisabetta II
con il Trooping the Colour, però i biglietti bisogna richiederli da
gennaio a fine febbraio, vanno in ballottaggio e saranno resi noti in
aprile, prezzo 30 sterline.
Altrimenti bisogna accontentarsi di mettersi in posizione sul The Mall e
attendere che la Regina passi in carrozza
Ma la regina gli anni li compie ad Aprile e potrebbe essere interessante
assistere al Gun Salute, con una bella coreografia di soldati in
uniforme ufficiale, cavalli e cannoni si spara a salve in Green Park e
alla Torre di Londra.
Colpi di cannone anche per l’anniversario dell’incoronazione ai primi
di Giugno, potrete trovare tutte le informazioni riguardanti queste
cerimonie su questo sito:
Che dire di più… eh! ce ne sarebbe… ma credo che questo basti già per organizzare una bella e ricca vacanza. Buona Londra a tutti


*Dove dormire*
Le zone migliori per cercare l’albergo sono quelle della zona1/2
Victoria, Bloomsbury, Bayswater, Paddington, Southwark.
Sono tutti posti molto centrali da cui si possono raggiungere le
maggiori attrazioni anche solo camminando
Posso suggerirvi un paio di strutture usate dalla sottoscritta;
piuttosto basiche ma confortevoli. almeno per i miei standard
Wardonia Hotel a king’s Cross.
http://www.wardoniahotel.co.uk/
Rem a Bayswater
http://www.reemhotel.com/

*Dove mangiare*
Un Fish&Chip superbo da Poppies, ha anche un banco al Camden Loock.
http://poppiesfishandchips.co.uk/
Se volete un vero assaggio della cucina British vi segnalo the Regency
Cafè, a Westminster, è economico e molto generoso!
http://unafinestrasulondra.blogspot.it/2014/04/ci-prendiamo-un-caffe-regency-cafe_10.html
Houses of Parliament and Afternoon Tea
http://www.parliament.uk/visiting/visiting-and-tours/tours-of-parliament/tours-teas-of-parliament/<http://www.parliament.uk/visiting/visiting-and-tours/tours-of-parliament/tours-teas-of-parliament/>
The Soho Secret Tea Room che è anche un ristorante vegetariano
http://www.sohossecrettearoom.co.uk/
Broadway Market Street Food, solo il Sabato
http://www.broadwaymarket.co.uk/market.php

*Pub*:
The Dove
http://dovehammersmith.co.uk/
Simpson Tavern
http://www.simpsonstavern.co.uk/

*Sconti*
Il 2X1 cos’è e come averlo
http://unafinestrasulondra.blogspot.it/2013/02/offerte-sulle-attrazioni-di-londra-il.html
Smartsave*
http://www.smartsave.com/it/things-to-do-in-london
Time-Out
http://www.timeout.com/london/tickets-offers 

*Shopping*
Vintage
Beyond Retro ha vari negozi. Quello di Dalston ha anche un Cafè
http://www.beyondretro.com/en/help/stores
Paper Dress è specializzato nel 900 ed ha anche un Evening Bar con eventi.
http://paperdressvintage.co.uk/
House of Liza
http://houseofliza.co.uk/store.html
Un ricordino un pò particolare?
perchè non un barattolo di pura malinconia
http://www.monstersupplies.org/?utm_content=buffer367d2&utm_medium=social&utm_source=twitter.com&utm_campaign=buffer
Aromi British da Penhaligon’s e Molton Brown
http://www.penhaligons.com/
http://www.moltonbrown.co.uk/store/index.jsp
British, British che più British non si può Cath Kidston
http://www.cathkidston.com/

*Mercati*
Camden Lock Market
http://www.camdenlockmarket.com/
The Camden Passage Vintage Market
http://www.camdenpassageislington.co.uk/

*Eventi*
Cerimonia delle Chiavi alla Torre di Londra
http://www.hrp.org.uk/TowerOfLondon/WhatsOn/theceremonyofthekeys
London Marathon
http://www.virginmoneylondonmarathon.com/en-gb/
Informazioni sulla Notte di Capodanno
https://www.london.gov.uk/get-involved/events/london-nye-fireworks-2014
Bonfire Night
http://www.timeout.com/london/things-to-do/bonfire-night-fireworks-displays-in-london
Lord Mayor show
https://lordmayorsshow.london/
Pride in London
http://prideinlondon.org/
The Boat Race Cambridge & Oxford
http://theboatraces.org/
Chelsea Flower Show
https://www.rhs.org.uk/shows-events/rhs-chelsea-flower-show
Notting Hill Carnival
http://thelondonnottinghillcarnival.com/
Festival of the Thames
http://totallythames.org/
The BBC Proms
http://www.bbc.co.uk/proms
Open House
http://www.openhouselondon.org.uk/about/index.html
Epsom Down Race
http://epsom.thejockeyclub.co.uk/events-tickets/Whats-On/investec-ladies-day

*Posti da visitare*
Sky Garden
http://skygarden.london/sky-garden
Queen Elisabeth Olimpic Park
http://queenelizabetholympicpark.co.uk/
Museum of London e le Mura Romane
http://www.museumoflondon.org.uk/london-wall/.
St Dustan In the East
http://unafinestrasulondra.blogspot.it/2013/09/city-of-london-st-dustan-in-east.html Un
Tower Bridge Exibition e orari di alzata del ponte
http://www.towerbridge.org.uk/
SouthWark Cathedral
http://cathedral.southwark.anglican.org/
Borough Market
http://boroughmarket.org.uk/

Capodanno a Londra

LONDRA E I FUOCHI ARTIFICIALI DI FINE ANNO 

Poca gioia e tanto meno gaudio nel venire a conoscenza che i Giochi Pirotecnici che illuminano la notte di Capodanno di Londra saranno a pagamento dal 2014.

Neanche a poco oltretutto, 10 sterline per un biglietto e naturalmente i biglietti saranno già in vendita mesi prima: da Settembre, tenendo solamente una ultima possibilità per i ritardatari, nel mese di Dicembre.

Ma è meglio informarsi e tenere sotto controllo il sito ufficiale  se volete parteciparvi.

Questo è il primo anno e non è detto che non ci saranno cambiamenti in quelli futuri.

I fortunati che avranno i biglietti potranno recarsi sulle sponde nord del Tamigi, quelle di fronte al London Eye, da dove saranno sparati i fuochi artificiali.
Praticamente dal ponte di Westminster fino a quello di Waterloo sarà zona a pagamento. Tutta la zona è divisa in due settori, troverete indicazioni per vostro settore sul biglietto
Ci sono delle FAQ che possono rispondere a tutti i vari quesiti , su come arrivare, se portare o meno generi di ‘conforto’, (alcool, cibo) dove trovare toilette, ecc
Il lato positivo, sicuramente, è che non sarà più necessario appostarsi e tenere la postazione già dalla mattina del 31 ed attendere lungamente ed estenuantemente, pensate poi se piove o fa freddo!
In questo modo, con il biglietto intendo, si potrà accedere anche verso sera, ma tenendo presente che bisognerà comunque farsi ‘largo’ tra le 200mila persone che saranno ammesse nell’area per trovare una buona postazione.

Dal Daily Mail 2012

Nelle FAQ dicono che renderanno noti gli orari in cui poter accedere alla propria area al momento dell’acquisto del biglietto, voci di corridoio mi danno un orario tipo tra le 19 e le 21.
Tenete ben a mente che oltre al biglietto, che è obbligatoriamente nominativo, bisognerà esporre anche una carta d’identità, questo per evitare bagarini&C.
Serissimi su questo e anche esclusivi, infatti non ci saranno i consueti maxi-schermi e chiuderanno anche una bella fetta di St. James Park sin da dopo le 2 del pomeriggio.
 L’unica alternativa sarà solo la BBC con la sua diretta televisiva.
Prendete visione della mappa con le chiusure stradali, la trovate sul sito lincato sopra.
Anche a piedi non sarà più possibile attraversare il Tamigi lungo questo tratto; i ponti chiudono tra le 14 fino al massimo alle 16 del pomeriggio. 
Saranno poi riaperti dopo lo show ma non so quanto tempo richiederà il ripristino.
Le stazioni metro interessate sul Embankment saranno chiuse sicuramente in uscita intorno alle 20. 
Vige sempre la libera circolazione, ovvero si viaggia gratis su tutti i mezzi pubblici dalle 23,45 sino alle 04 del mattino, orario in cui la metro andrà a dormire almeno per poche ore.
Anche i bus avranno delle interruzioni, sopratutto quelli che attraversano normalmente la zona interessata che, per l’occasione, sarà chiusa al traffico. Ci saranno capolinea ‘Hubs’ in diversi punti del centro.
Potete trovare tutto sul sito ufficiale dei Trasport Of London

Essere in pole-position significa poter godere della musica che generalmente parte intorno alle 22 con un DJ. 
La mezzanotte sarà segnalata dai 12 rintocchi del Big Ben ascoltati in religioso silenzio e subito dopo partirà lo spettacolo pirotecnico che solitamente dura dai 10 ai 15 minuti.
Non so se quest’anno, essendo a pagamento, lo spettacolo sarà più in qualche cosa…. si spera!
Di sicuro si canterà a squarciagola e tutti insieme la tradizionale poesia di Robert Burns


Credi davvero che i vecchi amici si debbano dimenticare 
e mai ricordare?

Credi davvero che i vecchi amici e i giorni trascorsi insieme
 si debbano dimenticare?
Perchè i giorni sono ormai trascorsi, mio caro,
 i giorni sono ormai trascorsi

Faremo un brindisi per ricordare con affetto 
i giorni ormai trascorsi
Tu puoi pagare il tuo boccale di birra 
e io pagherò il mio

Faremo un brindisi per ricordare con affetto 
i giorni ormai trascorsi
Noi due abbiamo viaggiato per le colline 
e strappato margherite selvatiche

Ma ora siamo lontani l’uno dall’altro
 
perchè i giorni sono ormai trascorsi
Noi due abbiamo navigato nel fiume
 da mattina a sera
 ma ora vasti oceani si frappongono tra noi

Perchè i giorni sono ormai trascorsi
Perciò prendi la mia mano, amico mio fidato
 e dammi la tua

Faremo un brindisi pieno d’affetto insieme, in ricordo di quei bei giorni andati.


Buon Anno Nuovo Londra!!

Eventi a Londra

COSA FARE A LONDRA

Mese per mese, giorno per giorno le novità e gli eventi che si svolgono in città durante la vostra visita.
Oppure per programmarne una in funzione di un particolare evento annuale; per esempio il Natale o il Capodanno. Il Compleanno della Regina o qualche ricorrenza Reale tipo l’apertura di Buckingham Palace.
Assistere all’apertura della stagione ad Ascot in giugno, la Regata Storica, il Festival del Tamigi o il Lord Mayor Show. La Notte dei Fuochi e tantissimi altri …..
Aggiornamenti in tempo reale sulla Pagina FaceBook di

Una Finestra su Londra

Il secondo Re di Londra

The Lord Mayor Show

Sito ufficiale: http://lordmayorsshow.london/

Tradizione o “Business”?

The Right Honourable Lord Mayor of the City of London

è un titolo onorifico assegnato ad una persona eletta dalla
City of London Corporation, organo comunale con il più antico governo esistente in Europa.

Facciamo un distinguo: Londra è la metropoli che si estende su un territorio di 1700 e rotti km quadrati, mentre la City of London è solamente quel miglio quadrato da cui tutto nacque. 

Quella City cinta dal muro romano, il quale a tratti sparsi ritroviamo mentre cerca caparbiamente di tenere testa ai nuovi grattacieli, era la Londra delle corporazioni che tenevano le redini dei commerci, degli scambi e quindi dell’economia della città; la stessa che con la Magna Carta, nel 1215, aveva strappato al Re privilegi di cui ancora oggi può godere.
In pratica aveva il ‘potere economico’ non solo della città ma anche di tutto il Regno Unito essendo la principale fonte di finanziamento per la Corona. 
Nonostante la sua autonomia legale ed economica, la City non rinnegò mai il potere del Re, anche se una legge, mai abolita, obbliga il Regnante di turno a chiedere il permesso per entrare nel suo perimetro.
E questa ‘potenza economica’ ha il suo sindaco, il Lord Mayor appunto.

Naturalmente oggi questa figura svolge più che altro compiti di rappresentanza.
Nel mondo dei soldi il Lord Mayor moderno si muove con il compito di promuovere gli affari e la finanza di Londra e del Regno Unito nel Mondo.
Decisamente una carica appagante con radici storiche ben innaffiate. Pensate solo a queste due combinazioni:
1° la prima elezione di questo Sindaco porta la data del 1215ac, mentre Londra metropoli ha un suo Sindaco solo dal 2000.
2°Il Lord Mayor non ha stipendio (certo! una volta era la carica più potente) ma per essere eletto deve fortemente volerlo in quanto il percorso per arrivarci è alquanto complesso (probabilmente il potere della carica è sempre notevole)
The Right Honourable Lord Mayor of the City of London viene eletto da un elettorato composto sia dai residenti del Borough (alquanto pochi), sia da coloro che nella City ci lavorano (alquanto numerosi e decisamente interessati) 
L’elezione avviene alla Guild Hall ogni anno, il 29 Settembre. 
Il secondo sabato di Novembre 
è invece la data in cui si celebra il suo insediamento con una delle più belle e carnevalesche manifestazioni che Londra mette in scena.

Ci saranno centinaia di cavalli, carri, carrozze e altri veicoli, tra cui auto d’epoca, autobus a vapore, carri armati, trattori, ambulanze, vigili del fuoco, monocicli, rulli compressori, robot giganti, elicotteri, navi, letti e vasche da bagno. 

A battere il ritmo decine di Bande e migliaia di persone in costumi diversi


Foto da https://www.facebook.com/TheLordMayorsShow/

Si può attendere allo show comodamente seduti, previo acquisto dei pochi posti a sedere venduti tra Maggio e Giugno.

Per ricevere un preavviso quando i biglietti saranno disponibili, iscriversi alla

Una recente novità si è aggiunta in onore del 800tenario nel 2015:  è il River Pageant
Inizia al mattino, intorno alle 8,30 da Westminster e arriverà alla Torre passando sotto il Tower Bridge che si aprirà in segno di saluto.
I ponti offriranno un’ottima postazione per ammirare la Gloriana in un remake dello storico corteo che grazie al Canaletto abbiamo potuto conoscere.

Il corteo di terra invece si svolgerà ‘as usual’ partendo dalla Mansion House di Bank. 
Il Lord Major arriverà in auto dalla Guildhall alle 10,45 circa; attenderà al passaggio del corteo dagli spalti e salirà, per le 12, sulla magnifica carrozza, la stessa che si può ammirare tutti i giorni e gratuitamente, nella sala inferiore del

Foto da https://www.facebook.com/TheLordMayorsShow/

Il corteo solitamente parte alle 11 e impiega un’oretta a sfilare davanti al Lord Mayor.
In prima fila partono le statue dei due giganti protettori della City:
Le statue di oggi sono copie rifatte nel 1953 sullo stesso stile di quelle del 1700 che andarono distrutte nel Bliz.
Foto da https://www.facebook.com/TheLordMayorsShow/
Il Lord Mayor fa un paio di tappe nel primo percorso.
La prima è St Paul Cathedral dove riceverà la benedizione del Decano.
Secondo la tabella di marcia questo deve accadere intorno alle  12,20. 
La seconda è la Royal Court of Justice, 20 minuti dopo.
Qui il Lord Mayor entrerà per il giuramento di fedeltà alla corona e sosterà per un breve intervallo.
Il tempo necessario per il corteo di riprendere la via del ritorno attraversando il Victoria Embankment seguito, dopo circa un’ora, dal Lord Mayor che ha il rientro alla Mansion House fissato per le 14,30.
I punti per godersi lo spettacolo sono molti. I più gettonati sono quelli tra Mansion House e St Paul, mentre Fleet Street, Victoria Embankment e Queen Victoria Street sono spesso più gestibili.
L’ideale è sempre arrivare per tempo per potersi piazzare in prima fila.

In questo giorno si tengono gratuitamente alcune visite guidate nella City a cura di 
Le persone che vogliono partecipare si incontrano al numero 1 Poultry alle 3 del pomeriggio e si dividono in gruppi. E’ una buona occasione per conoscere la City e alcuni suoi angoli difficilmente individuabili.
Foto da https://www.facebook.com/TheLordMayorsShow/

E potrebbe essere anche un modo per ‘ammazzare’ il tempo fino alle 17 ora in cui, tra i ponti di Blackfriars e Waterloo, saranno in scena i Fuochi Artificiali, solitamente molto curati.

L’interdizione del traffico automobilistico sull’Embankment permette una partecipazione numerosa per tutti quelli che amano questo genere di spettacoli. 

Il Lord Mayor Show viene trasmesso in diretta dalla BBC ed è uno spettacolo molto amato dai residenti, contiene sfarzi, riti storici, e divertimento che, nonostante le centinaia di secoli passati, a Londra pare non passino mai di moda.

Bonfire Night

La notte dei fuochi

The Fifth of November


Remember, remember! 
The fifth of November, 
The Gunpowder treason and plot; 
I know of no reason 
Why the Gunpowder treason 
Should ever be forgot! 
Guy Fawkes and his companions 
Did the scheme contrive, 
To blow the King and Parliament 
All up alive. 
Threescore barrels, laid below, 
To prove old England’s overthrow. 
But, by God’s providence, him they catch, 
With a dark lantern, lighting a match! 
A stick and a stake 
For King James’s sake! 
If you won’t give me one, 
I’ll take two, 
The better for me, 
And the worse for you. 
A rope, a rope, to hang the Pope, 
A penn’orth of cheese to choke him, 
A pint of beer to wash it down, 
And a jolly good fire to burn him. 
Holloa, boys! holloa, boys! make the bells ring! 
Holloa, boys! holloa boys! God save the King! 
Hip, hip, hooor-r-r-ray!

Il 5 Novembre Londra, tutto il Regno Unito e il suo Commonwealth festeggiano la mancata esplosione delle Houses Of Parliament, evento conosciuto storicamente anche come:

Per  capire un poco quella che oggi è una ricorrenza, bisogna fare molti passi indietro, nella storia che ci trasporta in un’Inghilterra religiosamente divisa tra i fedeli cattolici che soffrivano per la scomunica della chiesa di Roma, e dai protestanti divenuti politicamente più forti. Tra questi due culti  i vari Re dovevano tenersi in equilibrio.
Nell’anno 1605 era sul trono Re Guglielmo I, uno scozzese; egli riusci a tenere questo equilibrio, purtroppo poi definitivamente rotto con suo successore, dalla guerra civile.
I rapporti con il popolo cristiano e cattolico erano piuttosto infuocati e un manipolo di estremisti decise che il parlamento doveva esplodere durante al cerimonia dell’apertura annuale, quando sarebbero stati presenti tutti i Lords e il Re teneva il suo discorso. Una strage!

Wikipedia
Di questo manipolo faceva parte l’uomo che poi divenne il simbolo stesso dell’attentato, anche se la sua partecipazione fu richiesta solamente come conseguenza alle sue abilità con gli esplosivi.
L’uomo si chiamava Guy Fawker e non so bene per quali ragioni il suo volto è rimasto nell’immaginario collettivo ed usato come maschera rivoluzionaria per eccellenza.  
In quei tempi esisteva la possibilità di affittare cantine nei piani sotterranei alla Houses Of Parliament e così fece Fawker, accatastando nell’arco di un’anno circa 2.500 kg di esplosivo, quantità sufficiente per mandare in frantumi l’intero centro di Westminster, Abbazia compresa!

Pag.Flickr di Proyecto Don Nadie

Alla cerimonia di Apertura del Parlamento però sarebbero stati presenti anche i Lords cattolici ai quali arrivò la voce di questa impresa e almeno uno di loro, preoccupato, mando un anonimo segnale di allarme grazie al quale furono fatte delle retate e dei controlli a tappeto che portando alla luce l’intero bottino di esplosivo e il dinamitardo fu colto con le classiche “mani nel sacco”.

Immediatamente arrestato fu portato al cospetto del Re, il quale vistosi di fronte un’ esaltato convinto dei propri intenti, lo condannò alla tortura fino a che non fece i nomi dei suoi complici.
James I fu profondamente colpito dall’audacia dell’impresa e dall’ enorme pericolo corso, tanto da decidere che quell’evento non sarebbe mai stato dimenticato. 
Decretò festa nazionale il 5 Novembre dando vita all’usanza dei falò, i Bonfire, sui quali, con il tempo, si è unita l’abitudine di bruciare un fantoccio con la faccia di Guy, dopo averlo portato ”alla gogna” in giro per la città.

Lo stesso nome: Guy, divenne anche un modo di indicare un ragazzaccio ‘Ehi guy!’ può essere usato per richiamare qualcuno che non ci è proprio simpatico.

Nei tempi più moderni si è associato alla serata uno spettacolo pirotecnico che ha soppiantato quasi del tutto, almeno a Londra, i falò e le usanze legate a questa data.

Non viene più celebrata come Festa Nazionale da tempo e bisogna spostarsi nelle provincie per assistere a manifestazioni come quella di Lewes 

Per Londra rimane solo ben salda un’ abitudine poco visibile ai più. Da allora, prima della Cerimonia Annuale dell’Apertura del Parlamento, si passano in ispezione tutte le gallerie sotterranee alle Houses Of Parliament. Prima dell’arrivo dei reali alcuni soldati appartenenti ai Yeomen of the Guard si inoltrano nei sotterranei armati di lampade e spade.
Siccome il 5 di Novembre può capitare in un qualsiasi giorno lavorativo la serata dedicata ai fuochi ha un calendario variabile. 
Ogni anno è diverso, per cui è bene dare un’occhiata preventivamente al programma dell’anno in corso. 
Vi lascio il link di Time Out dove troverete date e location aggiornati annualmente. 

Happy Bonfire Night!

I Poppy Days


Londra e i suoi papaveri

Il popolo Britannico ha una vera mania per i suoi defunti; gli dedica panchine nei parchi, costruisce cimiteri monumentali  
Sono sicura che farà largamente uso della nuova App dedicata alla conversazione con i propri defuntii

Sicuramente i più omaggiati sono i caduti nelle varie guerre.
E’ d’obbligo constatare quanto gli Inglesi abbiano un grandissimo senso di responsabilità verso coloro che difendono la patria, sono i loro eroi, morti lontano per difendere la bandiera e gli ideali patriottici
Ogni anno non si contano le iniziative che li ricordano e Novembre è il mese in cui le commemorazioni raggiungono l’apice.

La commemorazione più sentita per la città di Londra è  quella che si 
celebra ogni anno il giorno 11/11  alle ore 11 in Trafalgar Square,  ed è il:
Per ricordare le vittime di tutte le guerre si è scelto il giorno in cui ci fu l’armistizio e la vittoria delle forze alleate in quella che fu l’ultima guerra mondiale.

Di che giorno settimanale o festivo cada, non ha importanza, anche se non si è in Trafalgare Sq. 11/11 alle 11 le campane suonano e la città osserva due minuti di silenzio.
In Trafalgar Square è usanza che in questa occasione la  Royal British Legion si riunisca ed organizzi un piccolo show che solitamente va in diretta TV; nulla di grandioso, si intervistano reduci, volontari, si raccontano storie e aspettative, a volte arriva anche qualche Star.
Per fare un’esempio vi riporto alla memoria la partecipazione di Mark Knopfler del 2009 con il suo pezzo inedito dedicato: “Remembrance Day” Il suo ‘we will remember them’ diventerà un inno.

See the winding morris men

Angry Alfie, Bill and Ken

Waving hankies, sticks and books

All the earthen roofs


Standing at the crease

The batsman takes a look around

The boys are fielding on home ground

The steeple sharp against the blue

When I think of you



Sam and Andy

Jack and John

Charlie, Martin

Jamie, Ron

Harry, Stephen

Will and Don

Matthew, Michael

On and on

We will remember them

Remember them

Remember them…..

Time has slipped away

The Summer sky to Autumn yields

A haze of smoke across the fields

Let’s sup and fight another round

And walk the stublbed ground

When November brings

The poppies on Remembrance Day

When the vicar comes to say

Lest we forget our sons

We will remember them

Remember them

Remember them ……..

EHHMM!! scusate sono una fan sfegatata ^_^
Dicevo… L’iniziativa ottiene sempre il consenso di moltissime persone che affollano la piazza e fa si che si possano osservare i due minuti di silenzio in collettivo e il tutto, se mai è possibile, rende ancor più sensibili i Londinesi, coinvolgendoli in un pathos comune.
Ma anche nei centri commerciali, nei grandi complessi di uffici come i Lloyd’s, a Londra e in tutto il paese, in questa data e a quell’ora, le persone si riuniscono in un luogo comune e osservano i due minuti di silenzio. 
Un impatto davvero molto suggestivo che dovrebbe far riflettere su cos’è il patriottismo!

Nel 2014 cadè il centenario della 1° Guerra Mondiale.

Alla Torre di Londra spettò lo scettro dell’iniziativa più scenografica.

Infatti è iniziata ad Agosto 2014 un’installazione di 888.246 papaveri di ceramica rappresentanti ognuno un nome, un caduto di quella 1° guerra, ma non solo. 
Piano piano … pochi alla volta ed ogni giorno sono stati sistemati nel fossato che cinge la Torre, fino a formare un magnifico Display rosso che vorrebbe rappresentare il sangue versato; ed ogni sera un rappresentante delle Yeoman Wards, o altra personalità in carica, legge una lista con un tot di nomi, in modo da nominarli tutti. 
Da quel che ho capito le famiglie stesse potevano fare richiesta per ricordare un proprio caro.
Il tutto durerà fino alla data dell’ 11 Novembre quando saranno tolti uno ad uno e preparati per essere spediti a chi li ha comprati. 
Sono stati venduti tutti, io stessa ne ho comprati tre (sono bellissimi) e un gran numero di persone sono andate a vederli, tanto da rendere necessarie disposizioni straordinarie per il traffico di auto e tube

Nel 2017 non ci celebrerà il ‘silenzio’ in Trafalgar Sq. in quanto l’organizzazione ha deciso di dedicare all’evento un intero Festival che si terrà nella Royal Albert Hall 

La storia del papavero scelto come simbolo dei caduti in guerra arriva dalla mitologia come rappresentante del sonno e dell’oblio; una cultura che appartiene a tutto il mondo occidentale. L’Inghilterra gli associa però un’interpretazione differente, lo vedono come un simbolo di speranza. Nasce dall’immagine dei campi dell’Ovest Europa, resi brulli e arsi dalle battaglie, in cui crescevano questi esili fiori, sbocciando in gran numero con gran caparbietà nonostante tutto.
Noi abbiamo De Andrè:
Non è la rosa 
non è il tulipano 
che ti fan veglia dall’ombra dei fossi
ma sono mille papaveri rossi

Nel mese di Novembre l’intera nazione usa migliaia di papaveri.

Londra ne è ricoperta completamente.

La gente li indossa sui cappotti, nei cappelli, ne adorna negozi, tavole e naturalmente, per ogni Memorial, ne vengono destinati migliaia. 
Ce ne sono di tutti i materiali ma è a quelli di plastica che voglio dedicare due righe.

Questi papaveri sono l’orgoglio della Legione Britannica, vengono prodotti in una piccola fabbrica di Richmond, The Poppy Factory che produce intorno ai 50 milioni l’anno di pezzi, richiesti da tutto il Commonwealth.

La fabbrica nasce con lo scopo di dare un lavoro ai veterani disabili e si stabilisce in una strada del sud di Londra, ma l’immediato successo dell’iniziativa la obbligò al trasferimento, nel 1925 in questo ricco Borough, per avere maggior spazio.
I Poppies sono principalmente di due tipi: il ‘Poppy One’, con soli due petali, ed è quello più comune che potete trovare in ogni dove, in città, sin dalla seconda metà di Ottobre, pronto per essere ‘colto’, previa donazione mi raccomando!
Esiste poi il ‘Poppy Two’, con più petali di seta artificiale
Con questi si fanno più che altro le corone commemorative.

Sono le stesse corone con cui si ricopre quasi completamente il Cenotafio di Whitehall durante la cerimonia che si svolge ogni anno

la seconda Domenica di Novembre 
e che si chiama appunto

Una commemorazione in pompa magna in quanto sono quasi sempre presenti sia la Regina che il Primo Ministro in carica e si può assistere ad una parata dei veterani.

La fabbrica produce anche i poppies sui crocifissi con cui si adornano le courtyard delle chiese principali in occasione dei 

come quelli che si tengono a Westminster Abbey o a St Paul Cathedral. 
Solitamente sono installati per almeno una settimana, se siete curiosi controllate i siti 
delle cattedrali per vederne le date esatte, può essere che incappiate in qualche membro della Famiglia Reale.

Insomma come dice il motto della British Legion:
“We will remember Them Today Tomorrow Forever”