Croydon

Le radici dell’aviazione Inglese.

Potremmo definirla ‘capoluogo’ di uno dei 33 distretti di Londra; una delle tante ‘città’ che compongono la capitale, ma una delle poche che ha avuto la gloria di una vita propria, scritta nella sua storia di laboriosa cittadina, sulla frequentatissima strada per Brighton.

In anni più moderni venne alla ribalta grazie al suo aeroporto, 1921. Nello spazio dedicato all’aviazione amatoriale, nacque quello che si può considerare il primo aeroporto al mondo degno del nome che gli attribuiamo, con la sua torre di controllo, costruita nel 1928, capace di regolamentare il traffico aereo. La torre di controllo ha un paio di primati: è stata la prima al mondo, ed è anche l’ultima, ancora esistente e visibile, di quegli anni.

E’ da qui che partirono, verso l’esplorazione di rotte esotiche, personaggi come Amy Johnson. Personaggi che gli diedero lustro e lo proiettarono verso la fama di Primo Aeroporto Internazionale del Regno Unito.

Purtroppo venne anche il suo triste momento, colpevole del suo declino, quando divenne base della RAF, impegnata a combattere in prima linea gli Zeppelin tedeschi. Chiuse i battenti poco tempo dopo la Grande Guerra, nel 1959.

L’aeroporto si può visitare ogni prima domenica del mese per tutto l’anno dalle 11.00 alle 16.00.

Ma cos’altro c’è da vedere a Croydon:

240px-NLA_Tower
Intanto un po di architettura degli anni 50/60.
Il brutalismo ha avuto buoni spazi qui, ed è stato terreno di sperimentazioni per grandi architetti.
Prendete per esempio il No. 1 Croydon, accanto alla stazione di East Croydon (soprannominato 50p grazie al suo contorno che ricorda quello della moneta).
E’ opera di Richard Seifert; forse il suo nome vi dice di più se lo affiancate al Centrepoint, su Totenham Court Rd, il 1° grattacielo di Londra; oppure alla Tower 42, conosciuta anche come NatWest Tower, che fino al 2009 è stato il più alto edificio di Londra.
Poi ci sono un paio di strutture nate dall’ispirazione del primo atterraggio sulla luna, e che oggi sono uffici statali; parlo dei complessi Lunar e Apollo sulla Wellesley Road.
Completamente diverso, di epoca vittoriana, costruito con i mattoni rossi del Kent, pietra di Portland e ardesia verde, che si staglia vicino ai The Queen’s Gardens, è il bellissimo complesso della Croydon’s Victorian Town Hall con il Museo di Croydon inserito nella Croydon Clocktower.
NJ_Croydon_Clocktower
Un poco più antica, 1851, c’è ancora in piedi e, credo, accessibile, un’antica torre dell’acqua, custodita non lontano dal municipio, facilmente individuabile se farete due passi nella zona verde del Park Hill Recreation Ground.
Infine, per arrivare all’ultra moderno, possiamo ammirare, a Saffron Square, l’edificio più alto di Croydon, considerato tra le torri residenziali più alte del Regno Unito. The Tower, così si chiama, comprende ben oltre 414 appartamenti e suite che sono stati venduti a prezzi che, per Londra, possiamo ben definire popolari.
 SS1
Molta della storia antica di Croydon viene dai mercati. Questo fu un posto dove vennero sviluppati molti dei commerci del genere alimentare, dal grano alla carne. Dal 1848 al 1935 si teneva, nel distretto di South Croydon, il Croydon Cattle Market, in Drovers Road, di cui rimane giusto il nome di una strada.
Probabilmente questa fiera divenne tanto grande, quanto importante, perchè esisteva già il Surrey Street Market, chiamato a essere il più antico mercato di tutto il Regno Unito grazie a tracce, che si hanno, risalenti al 1200.
Surrey Street è stata creata sotto la Royal Charter e ha iniziato la sua vita come mercato della carne. Insieme a Croydon High Street e Crown Hill, formavano un’area triangolare dove operavano bancarelle di ogni genere e divertimenti classici delle fiere. Purtroppo oggi le bancarelle in Surrey St. si riducono a frutta e verdura, coadiuvate da un buon Street Food Market.
Preferendo lo shopping di marca, in Croydon’s High Street e al Whitgift Centre, potete per un attimo immaginare di essere in Oxford St, mentre, nelle vicinanze della East Croydon Station c’è un Boxpark simile a quello di Shoreditch.

Diamo ora un’occhiata a questa zona come fossimo turisti alla ricerca di una base:

Siamo a sud di londra, piuttosto lontano da quello che siamo abituati a pensare sia il centro di Londra. Diciamo che se viene la tentazione di informarci su Croydon è perchè abbiamo trovato qualche offerta per dormire, meritevole di considerazione.

croydon-parking-2Per voler soggiornare in questo Borough, a mio onesto parere, bisogna avere a disposizione, come minimo, 4/5g in modo da poter avere tempi più dilatati e poterne ‘sprecare’ una parte viaggiando quotidianamente da e per il centro. Sempre che ‘sprecare’ sia la parola giusta, forse si può meglio definire con un sinonimo: esplorare … Si sa che rallentando i tempi, cambiando rotte, usando mezzi di superficie, si riesce sempre a vedere molto di più e a portarsi a casa belle esperienze.

In verità Croydon è molto ben servita dalla linea ferroviaria, la stessa che collega gli aeroporti di Gatwick e Luton con il centro città. Questo è garanzia di un servizio frequente, e anche di un servizio notturno continuo, completamente mancante in altre rotte. Le tempistiche sono ottime. Per raggiungere il centro servono: dai velocissimi 15 minuti (circa) ai più lenti 40 minuti (circa); tutto dipende dalle rotte scelte … E di rotte tra cui scegliere ce ne sono almeno, minimo, 15 nell’arco di un’ora, sopratutto nelle ore diurne. Quasi come la Tube!
In questo modo potrete poi muovervi a piacimento per la città e raggiungere le vostre mete.
Possiamo dire con una certa sicurezza che i paraggi della stazione di East Croydon – naturalmente parlando di zone esterne al centro – sono comodi e funzionali se si arriva e si riparte da Gatwick, ma anche se si usa l’aeroporto di Luton, in quanto una linea della Thameslink arriva proprio da là.

Nell’area ci sono ben tre stazioni ferroviarie, calzanti lo stesso nome, che collegano a: Clapham Junction, Victoria, Kensington, Shepherd’s Bush. A: London Bridge, Blackfriars, Farringdon, King’s Cross. Inoltre qui c’è l’unica rete di Tram di Londra; parte da est, da Wimbledon, fino al profondo sud est. In verità è poco funzionale ai fini turistici, ve la segnalo solo a scopo di conoscenza.

Le stazioni sono tutte in zona 5:

  1. West Croydon, che è anche stazione Overground con un collegamento diretto verso l’East End.
  2. East Croydon, con due linee ferroviarie dirette.
  3. South Croydon.

Le compagnie ferroviarie che fanno servizio, tra queste stazioni e il centro, sono due: Southern e  Thameslink.

Sparkyscrum Thameslink

La Southern, da West Croydon, offre un servizio diretto con Victoria Station, ma con meno corse rispetto alle altre, più numerose, che richiedono un semplice cambio a East Croydon o Norwood Junction (anch’esso stop di ferrovia e di Overground). Lo stesso vale per South Croydon che, per metà delle corse (e sono comunque meno frequenti in totale), offre un cambio a East Croydon.

Questo ci lascia ben presumere che la meglio servita tra le tre stazioni sia proprio East Croydon, da cui passano entrambe le linee ferroviarie e si ha più scelte direzionali.

Dovete sapere che, l’essere più distanti dal centro, rende più dispendioso prendere i mezzi pubblici, rispetto a quanto si spenderebbe muoversi solo in zona 1/2; si può calcolare un incremento di spesa del 30 – 40% circa, sia per il cap giornaliero che per l’abbonamento settimanale.

Per essere precisi su questo punto prendete come riferimento i tariffari aggiornati del sito ufficiale Transport of London.

E’ importante capire da subito se, e quando, è il caso di scegliere una Travelcard settimanale piuttosto che il Pay-as-you-go, che si può avere anche usando una vostra personale contactless, senza bisogno di procurarsi la Oyster. Viaggiare tra le zone 1/5 vi permette un risparmio, sul PAYG, solo fino al 5° giorno compreso; già dal 6° giorno, sopratutto se è un giorno pieno, è consigliabile optare per una Travelcard.

C’è un modo per risparmiare qualcosina?

Penso di si, se siete d’accordo a dilatare i tempi di viaggio. In pratica si tratterebbe di fare l’abbonamento settimanale, per tutti i mezzi, solo per le zone che vanno dalla 5 alla 2 compresa, dopo di che continuare per il centro con i bus.

A patto di usare sempre e solo i bus, all’interno della zona 1, non ci saranno altre spese, ma è un ”modus operandi” che funziona solo se si soggiorna da 3 giorni in poi, e permette un risparmio di circa 24£.

Prendiamo un paio di stazioni che potrete raggiungere, con la ferrovia, in zona 2 e che hanno buoni collegamenti su ruote.

La 1° è Clapham Junction: Non c’è una vera e propria Stazione di bus, ma ne ha una vasta scelta di passaggio che vi possono portare in ogni parte del centro, con tempistiche medie tra i 40-60 minuti (con il Bus 87 c’è una media di 46 minuti); ma non vi annoierete seduti al secondo piano.

Questa, per esempio, è la mappa dei bus che passano da Clapham che potrete scaricare da questo link:

 

busmap
La 2° è New Cross Gate: anche questa stazione è ricca di mezzi che vi porteranno dove volete.
Da New Cross Gate considerate anche la Overground, che arriva in zona 2 fino a Whitechapel a est, toccando Canada Water che è anche una grossa stazione di Bus. Per andare a ovest con la Overground si può cambiare a Surrey Quays, ma questa rotta non credo sia più veloce di un bus preso a Clapham, anzi! Comunque porta a due passi da Earl’s Court, scendendo a west Brompton.
Fate i vostri piani tenendo presente che, sia Whitechapel che West Brompton, distano il tempo di una passeggiata (max 15 minuti circa) rispettivamente dalla Torre di Londra e dal Museo di Storia Naturale
Qui potete vedere le linee che partono dal rank di Canada Water con link.
snapshopbusspidermap
Riassumendo: risparmiare è possibile se si fa un abbonamento settimanale (Travelcard, sia essa cartacea o caricata su oyster), per le zone 5/2.
La Travelcard dà la possibilità di viaggiare nelle zone prepagate, stabilite, su tutti i mezzi. Inoltre dà la possibilità, a patto di usare solo i bus, di sconfinare in altre zone, senza aggiungere nulla alla tariffa iniziale.
Viaggerete un po più lenti ma avrete molte più soddisfazioni.

 

 

Annunci

Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

2 pensieri riguardo “Croydon”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...