Oxford vs Cambridge

La più antica sfida sul Tamigi

Screen-Shot-2017-09-18-at-16.45.50


La storica gara di canottaggio tra le Università di Cambridge e Oxford ha il suo svolgimento ogni anno, nel Week-End più vicino alle festività Pasquali, sin dal 1829 ed è nota, molto semplicemente, con il nome di 
The Boat Race

Le due eminenti Università mettono in acqua le loro imbarcazioni e fanno gareggiare i propri studenti in un bel tratto del Tamigi in circa 16 minuti e 19 secondi, secondo il record stabilito dalla Università di Cambridge nel 1998.
Ci sono diverse manche, le più importanti sono quelle delle Blue Boat che comprendono una gara al maschile e una al femminile.
Tutte le imbarcazioni partono in prossimità del Putney Bridge per terminare nei pressi del Chiswick Bridge. L’allineamento di partenza e di arrivo viene virtualmente calcolato sulle Stone University che si trovano a pochi passi dai due ponti.
A oggi, oltre al record, Cambridge ha in attivo il maggior numero di vittorie.

Si può assistere gratuitamente all’evento in quello che è per me il lungofiume più pittoresco della città.
La gara potrebbe valere la scusa per esplorare questo litorale che regala tratti veramente piacevoli per una passeggiata che volendo potrebbe essere circolare partendo da Hammersmith fino ad arrivare al ponte di Kew e ritorno dall’altra sponda. Se volete farla più corta potete arrivare sino al pedonale Barnes Bridge.
La partenza avviene solitamente nel primo pomeriggio.
Il tradizionale lancio della moneta (una sovrana in oro del 1829) è intorno alle 14,45 e decreterà su quale lato del fiume vogherà la squadra sorteggiata.
Si deve aspettare la marea quindi gli orari possono variare, ma già dalle 12 nella zona di Putney e Hammersmith ci sono, allestiti e funzionanti gli stands e gli intrattenimenti per il pubblico.

Solitamente inizia la gara femminile poi quella maschile Le squadre competono in barche, note come le barche blu, da otto remi, ognuna diretta da un cox che siede a poppa

Per poterla vedere ci sono parecchi posti: il parco che affaccia sul fiume a Putney, il Bishop’s Park, davvero molto bello e accogliente, come la riva a sud che ha un bel Embankment; molto capienti entrambi per un buon numero di spettatori.
I Furnivall Gardens sono ad Hammersmith e possono ospitare comodamente molti spettatori in attesa.
In entrambe le location saranno allestiti dei maxi schermi per chi non è riuscito a guadagnare la prima fila sul fiume

Particolarmente carina e molto ben posizionata per assistere alla gara, è la zona intorno all’ Hammersmith Bridge e lungo tutta la Lower e Upper Mall.
Il ponte verde è molto bello e ha delle panchine che potrebbero permettere una riposante attesa delle canoe ma vi si gode anche la vista di un bel tramonto, volendo!
Ci sono due o tre Pub incluso quel gioiellino del Dove che vanta la più piccola sala bar d’Europa ma, in cambio ha ampio spazio all’esterno.
La Chiswick Mall ha molte belle case eleganti, ma con la strada carrabile che le separa dai propri giardini, affacciati sul Tamigi. Questo limita la visuale sulla gara, tranne per un tratto, proprio davanti al Chiswick Eyot, dove c’e un’ampia apertura. Poi la passeggiata riprende proprio sul fiume prima e dopo il Chiswick Pier. Da questo litorale si arriva allo spazio verde dei Duke Meadows
Bella la zona anche intorno alla stazione ferroviaria di Barnes Bridge che si trova al lato sud del fiume.

Qui il fiume è attraversabile grazie al ponte ferroviario che ha anche una passerella pedonale.

Il suo capiente e piacevole riverside si chiama Terrace e ospita una riga di case settecentesche. Mentre poco più avanti, seguendo la Lonsdale Rd, un sentiero entra in una riserva naturale, la Leg O’Mutton Local Nature Reserve, continuando a perseguire questa via  si può tornare ad Hammersmith
Se volete prendervi una pausa dalla gara andate a provare l’Afternoon Tea da Orange Pekoe 
La vera tradizione ad un prezzo molto competitivo…prenotate, mi raccomando!
Questo evento richiama moltissima gente, aspettatevi di sgomitare e arrivate per tempo.

 

Annunci

Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...