Fiori Inglesi

Con i fiori si parla, questo è noto; ogni fiore è simbolo di qualche sentimento e rappresenta uno stato d’animo.

E altrettanto noto che uno degli hobbies più amati in Gran Bretagna è il giardinaggio.
Forse è uno ‘sport’ praticato più che altro in territorio Inglese, piuttosto che Irlandese o Scozzese. Ciò nonostante anche queste nazioni, che formano il Regno Unito, si sono scelte un fiore o una pianta a loro rappresentanza.
Non solo i fiori, ma anche le verdure, portano il nobile compito di raffigurare i paesi che compongono il Regno Unito e  voglio usare questo post per raccontarvi quali sono:

Incominciamo dalla Rosa, nobile emblema di Re e Imperi

E’ The Tudor Rose il fiore che rappresenta l’Inghilterra.

Fu adottato come emblema nazionale intorno al periodo della Guerra delle due Rose (1455-1485) Una guerra intestina molto cruenta, con conseguenze devastanti sul popolo.
Quando finì si scelse di fondere le due rose che rappresentavano le due casate avversarie (rosa bianca per la casa reale di York e rosa rossa per la casa reale di Lancaster) per simboleggiare la pace.
Come emblema araldico-reale lo potete vedere sulle divise dei Beefeater, alla Torre di Londra, e su quella dei Yeomen of the Guard. E’ anche caratterizzato sulla moneta da 20p.

Il Cardo, The Thisle, come rappresentante della Scozia è secondo solo al Tartan.
La leggenda narra di come questa erba selvatica impedì agli Scozzesi di essere neutralizzati dai loro nemici del tempo (si parla di Vichinghi o Romani).

I soldati nemici, ignari dell’esistenza di simili barriere naturali, si inoltrarono tra queste erbacce, per cercare di prendere nel sonno i soldati avversari. Ma le loro urla, procurate dalle punture urticanti delle piante, mandarono all’aria il piano.

Divenne emblema nazionale Scozzese da quando il Re Giacomo III, nel 15° secolo, lo introdusse come onorificenza, per ringraziare coloro che hanno offerto un alto contributo alla Nazione.
Il fiore di questa pianta spinosa era già un antico simbolo celtico che rappresenta nobiltà di carattere così come di nascita.
Per questo motivo lo si scelse per dare il nome all’alto ordine cavalleresco della Scozia:
The Order of the Thistle.
Solo Sua Maestà la Regina può investire qualcuno dell’Ordine del Cardo, un’onorificenza seconda per importanza, solo, a quella del Nobilissimo Ordine della Giarrettiera.
Il Narciso e il Porro.
Daffodil and Leek, sono i simboli del Galles legatissimi entrambi alla figura di St David, patrono stesso del Galles.
pexels-photo-895246.jpegIl Narciso più che altro è considerato come il fiore simbolo di St David, in quanto viene portato in tripudio proprio nel periodo della sua fioritura che coincide con la festa del Patrono il 1° Marzo.
Bisognerebbe fare anche un distinguo, perché è il fiore giallo della famiglia dei narcisi a essere usato come emblema, ed è più corretto chiamarlo giunchiglia.
Le origini del porro possono essere ricondotte a prima del 16° secolo. Questo è il periodo storico a cui si fa riferimento, nelle svariate leggende che raccontano di come questo ortaggio divenne l’emblema nazionale del Galles.
Una tra le più belle e più conosciute è la storia adottata da Shakespeare, nel suo EnricoV. Si tratta dell’episodio in cui, alla vigilia della battaglia di Agincourt (Gallesi vs Sassoni1415), St David consigliò i suoi prodi d’indossare porri nei loro berretti per distinguere così gli amici dai nemici.
pexels-photo-132420.jpegA finire la lista viene il Trifoglio.
The Shamrock,
 verde simbolo della verde Irlanda del Nord.
Ha delle radici molto religiose, come vuole la tradizione di una Nazione molto religiosa.
Si racconta infarti che St Patrick, usò proprio questa pianta per spiegare, nei suoi sermoni, la Santissima Trinità; di come il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo possono esistere come elementi separati della stessa entità.
Non bisogna confondere però quadrifoglio e trifoglio, il primo è un pagano simbolo di fortuna e prosperità, il secondo è un sacro simbolo del Cristianesimo in Irlanda
Annunci

Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...