Ci prendiamo un caffè …..

 

THE REGENCY CAFE

A due passi dalle Parliament Houses e dalla Tate Britain …..

 

Un po di tempo fa stavo leggendo con frivolezza un articolo del Telegraph su quelli che sono considerati i migliori ristoranti di Londra, quando l’occhio mi cadde sulla foto della 5° posizione.
Tendine a quadretti rossi e/o verdi non sono davvero appropriate per quelli che si immaginano essere locali eleganti e un poco, quando non troppo, expensive per i comuni mortali.
Questi sono due dei vari stereotipi che solitamente ci condizionano quando leggiamo queste classifiche. Figuriamoci poi leggere che il Regency detiene un doppio, mirabolante 5° posto. Infatti lo trovo così piazzato anche nella classifica dei ristoranti più a buon mercato della città; e di quest’ultimo ne parla, scusate se è poco, il Wall Street Journal!….


Una sorpresa mi si è presentata guardando il video che accompagna il pezzo …
Cercate di immaginare che stiamo parlando di un vero e proprio Cafe Pure English Stile, senza l’accento e la doppia f. Un locale di quelli che ha ancora addosso il ‘vestito’ del battesimo, che avvenne nell’immediato dopoguerra. Uno di quelli che il discutibile gusto del momento, arredava con la ‘moderna’ formica. E improvvisamente ecco che l’inquadrano … Per tutti gli English breakfast del mondo!! Guarda un po chi c’è dietro alla cassa? Una biondina di chiare origini Italiane: Claudia Perotti.

Scopro così che i fratelli Perotti sono i figli di un Italiano che acquistò questo piccolo greasy spoon da un Inglese.
Evidentemente preferì giocarsi la carta dell’immigrato perfettamente integrato, lavorando con le abitudini culinarie del luogo, ovvero con la vera cucina British da strada. Senza nessuna ‘infiltrazione’ della terra natia a parte l’immancabile pasta alla bolonese e la lasagna.
Probabile che si debba ringraziare questi ristoratori immigrati se questi piatti nazional popolari Italiani sono forse più legati alla tradizione alimentare Anglosassone, di quanto non lo siano nella nostra.

Questo posto aveva ai miei occhi, un fascino davvero irresistibile. Con la stessa curiosità di un bimbo davanti a un dono inatteso, ho continuato a documentarmi trovando una moltitudine di recensioni favorevoli e molte altre sorprese; per esempio ho scoperto le sue velleità artistiche. 
Il Regency è decisamente molto popolare in zona per la sua cucina, ma ha avuto modo di mostrarsi a una platea molto più vasta sotto altre spoglie: quelle di attore. Pare si cimentò nella ‘parte di ambiente’ in un paio di film, in qualche serie della BBC e come sfondo di pubblicità.

Tutta salute per gli affari che però procedono nel consueto e rassicurante modo ‘da ristoratore’, senza fronzoli o eccentricità da vip. Lo sanno molto bene gli autisti dei Black Cabs o gli operai dei vari cantieri che vi si fermano per un break.

Non è facile trovare ancora in piena attività queste ‘bettole’ nelle strade di Londra, ormai soppiantate dai tanti Fast-Food delle varie catene internazionali.

Ma sono posti che i Londinesi adorano … Per non parlare della sottoscritta! Averne trovata una, praticamente in centro, aveva per me un imprescindibile, chiaro significato: andarci assolutamente! E così feci.

Durante un bel giro intorno a Westminster ho fatto arrivare l’ora di pranzo, mi sono presentata in Regency Street, ho aperto la porta all’angolo e mi sono ritrovata subito in fila!

Odio le file! Ma l’istinto mi ha detto: ‘porta pazienza e guardati intorno’.
Mai fui più felice di averlo ascoltato.
La prima cosa che mi è saltata agli occhi … Anzi no, all’orecchio, era una voce tonante che urlava una sfilza d’ingredienti tipo: EGGS CHIPS AND MUSHROOMS …. SPECIAL PEAS AND CARROTS …. LARGE OMELETTE CHIPS AND PEAS …. SET BREAKFAST …
Ma credetemi per capire l’unico modo è ascoltare ….

Non riuscivo a capire chi fosse il proprietario di questa voce baritonale; vedevo parecchia gente in grembiule bianco che si avvicendava al bancone, nella cucina a vista, ma nessuno che muoveva la bocca a tempo con questi suoni.
Nel frangente capii come funzionava il tutto: Arrivati al bancone fai la tua scelta, prezzi e menù sono scritti sulle lavagne sopra il banco, ben chiari. Paghi e poi cerchi un posto a sedere.

La gente solitamente consuma il proprio pasto e se ne va, per cui mentre sei in coda i posti si liberano con un ritmo sequenziale ben accordato, non ho visto nessuno in difficoltà.
Molte sono le compagnie di impiegati; nei dintorni ci sono molti uffici tra i quali quelli di Chanel4, ma ci sono anche tanti ‘solitari’ come la sottoscritta, per cui  dividere il tavolo è cosa accettata di buon grado.
Come vi ho già accennato gli arredi sono quelli classici di questi posti, nati negli anni 40.
Piastrelle bianche alle pareti e tavoli in formica arredati con tutti gli ammennicoli che servono per il condimento.

Ci sono semplici quadretti in cui fanno bella mostra foto di vario genere. La squadra degli ‘Spurs’ occhieggia in bianco e nero e fa pensare a una passione nata tanti anni fa.
La gente è allegra, molti si conoscono, ridono scherzano e sembrano davvero tutti molto affamati.
Il mio turno si avvicinava man mano che si avvicinava il bancone e ormai avevo capito che quella voce apparteneva alla gracile biondina vista nel video. Chi ha mai detto che un tale vocione può appartenere solo a un grosso e grossolano uomo burbero?
Invece lei era gentilissima e con un tono di voce, decisamente in contrasto con quello usato per chiamare i piatti, mi mise al corrente di quelle cose che ancora non avevo capito, tipo prendere le posate, tovaglioli dalla mensola accanto ecc.

Ho trovata un tavolo libero e anche se ero divertita, avevo un po’ di apprensione e stavo tutta attenta ad aspettare il baritonale richiamo del mio ordine.
Avevo preso un English Breakfast completo di black pudding e una tazzona di caffè bollente per £5,50 sterline.
Nel giro di pochi minuti avevo già un distinto compagno di merenda seduto allo stesso tavolo e non ne erano passati più di 10 quando mi sono alzata per prendere il mio pasto.

Ottimo! Il tuorlo sembrava alla coque, il bacon morbido, pane e burro abbondanti e il pudding mi ha piacevolmente sorpreso. Una delle migliori English Breakfast che abbia mai mangiato.

Siccome nei dolci spiccavano dessert decisamente tipici e poco diffusi negli altri ristoranti, quali il bread and butter pudding, lo avevo ordinato, ma non sapevo se dovevo alzarmi e ripresentarmi al bancone, previa altra coda che si smaltiva tanto in fretta quanto si riformava. Così chiesi al signore che sistemava i tavolini. Non mi ha neppure risposto, lo avuto direttamente al tavolo in men che non si dica.

Non sono riuscita a finirlo, ho speso £1,80 per una porzione da ciclope che praticamente lo rendeva un pasto unico. Magari per colazione, da solo, riuscirebbe a dare sostegno fino a cena.
Cari i miei lettori, se avete avuto la fortuna di leggere questo post approfittatene e usufruite dei servizi di questo Cafe. 
Potete credermi ancora! 
Racconterete di esservi saziati con poca spesa assaggiando delle vere specialità britanniche e … Cosa ancor più incredibile per la moltitudine di scettici che ancora esistono, vi saranno anche piaciute un sacco!! 

Mi scuso, ma l’intimità del posto e una serie di circostanze mi hanno reso timida nel fare foto mie, a parte quella del piatto. Per cui ho attinto dalla fonte che lo ha decretato 5° miglior ristorante di Londra il sito di Yelp
BUON APPETITO ^_^

Regency Café, 17-19 Regency Street, London SW1
Aperto dalle 7 del mattino fino alle 14,30. Riapre dalle 16 alle 19.
La Domenica è chiuso, mentre il sabato lavora solo dalle 7 a mezzogiorno.

Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...