The Well a Clerckenwell

Il pozzo in vetrina

Non distante dalla stazione metro-ferroviaria di Farringdon potrete trovare un palazzo con della ‘strana merce’ in vetrina.

La merce esposta non è in vendita, fa parte della storia di Londra ed è un tesoro scoperto appena nel 1924. Un tesoro chiaramente legato all’etimologia del quartiere.

Clerckenwell era una volta un priorato e il suo pozzo d’acqua veniva chiamato clerk’ well. La storia lo individua menzionato nel 1174 e ne perse le tracce nel 1850 fino al suo ritrovamento, grazie alla costruzione delle fondamenta di questo palazzo in Farringdom Lane che gli ha dedicato il piano a terra.

Il Fleet River, che scorreva in queste zone, era chiamato il ‘fiume dei pozzi’ grazie allo formarsi di piccole sorgenti che eruttavano numerose intorno a esso.
Si diceva che le acque avessero qualità curative e alcune di queste sorgenti vennero trasformate in terme o stabilimenti balneari; il più famoso era il Sadler’s Wells, nome che oggi indica il noto teatro di zona. Ma se guardate la mappa del borough non farete fatica a trovare, nei nomi di alcune strade, il ricordo di questi impianti.

Alcuni esempi sono: Great Bath Street, Cold Bath Square, Cold Bath Fields.
Una di queste sorgenti alimentava il Clerk Well in quella che al tempo si chiamava Ray St. oggi rinominata Farringdon Lane (esiste ancora una porzione di via laterale con l’antico nome) e negli anni iniziali del 1800 fu dotata di una pompa per permettere il più facile approvigionamento dell’acqua a tutti i cittadini, come denuncia la documentazione conservata dal British Museum

 Purtroppo dovettero chiudere la pompa a causa di un’epidemia di colera e il pozzo venne dimenticato fino alla riscoperta casuale dei reperti, dovuta allo scavo per costruire la Well Court.
Onestamente credo sia stata chiamata così proprio a causa del ritrovamento del pozzo.

Oggi potete vederla attraverso il vetro oppure organizzare una visita guidata attraverso il Centro di Storia Locale di Islington

Le visite sono gratuite e chissà … Sforzando l’immaginazione, forse potrete sentire scorrere il Fleet.

 

Annunci

Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...