Visitors vs Oyster

Visitors Card o Oyster Card? Quale scegliere

Molte persone che vogliono fare un viaggio in quel di Londra per prima cosa si trovano di fronte a una fitta trama di regole che, purtroppo, disciplinano l’intricato tariffario dei trasporti pubblici londinesi.
Una trama a cui bisogna dedicare molto tempo per capire come funziona; tempo e voglia, che spesso non si hanno.
Proverò a semplificare, senza addentrarmi nei meandri e se qualcuno ha qualche ‘perchè,’ istigato dalla lettura, non si faccia scrupolo a formularlo, in fondo provare a sciogliere i nodi a me piace.

Prima di tutto dobbiamo dire che per poter viaggiare nell’ambito urbano a Londra, senza lasciarsi togliere anche le mutande, è d’obbligo avere la Oyster.
Si tratta di una smartcard, magnetica e ricaricabile, ad uso esclusivo della Transport of London, ente ufficiale dei trasporti urbani, con la quale si può viaggiare su tutti i mezzi pubblici, compresi i treni nel tratto che attraversano l’area cittadina.
Per farvi capire meglio dico solo due cose:
Il metodo che regola le tariffe urbane di Londra, obbliga a un pagamento per ogni viaggio.
Un viaggio in metro, comprando il biglietto normale, costa (dicembre 2017) 4,90£
-Uno sproposito!- mentre con la Oyster scendiamo a 2,40£
Poi si aggiungono anche altri vantaggi come quello di avere una cifra fissa di spesa massima al giorno, un abbonamento, che se stai 7gg, ti regala due giorni e via dicendo
Per questo non c’è neppure da spiegare oltre:

Oyster a vita per chi viene a Londra
Ma quale è la differenza tra la Oyster di comune uso a Londra e la Visitors Oyster che sembra pensata proprio per chi a Londra ci va in vacanza?
Provo a spiegarvi le differenze.

 


Visitors Oyster Card:
La acquisti comodamente on-line e quindi può arrivarti a casa ancora prima di partire. Usate sempre il sito della Transport of London per acquistarla. Se preferisci risparmiarti le spese di spedizione, puoi averla direttamente in loco, ma solo se atterri a Gatwick, Stansted o arrivi con l’Eurostar.
Costa 5 sterline, ha illustrazioni che cambiano, realizzate appositamente, che la rendono praticamente unica, e sarà tua per sempre, potendola riutilizzare in eventuali altri viaggi.
Ti regala qualche sconticino
Oyster:
La prendi a noleggio solo in loco. Look piuttosto anonimo, oserei bruttino! Ma la puoi personalizzare a piacimento con le miriadi di oyster wallet che si trovano ovunque.
La si può avere in ogni singola stazione metro, nei principali snodi ferroviari cittadini, in un miliardo di negozi autorizzati sparsi per tutta Londra, a Heathrow, oggi anche a Gatwick e si prevede anche Stansted nel futuro.
Costo 5 sterline. La puoi tenere o rendere, al momento che non ti serve più. Se la rendi ti saranno restituite circa 3 delle 5 sterline spese per averla.
Tutto quello che puoi sapere su di lei

Visitors Oyster Card:
Al momento dell’acquisto devi corredarla già di una cifra. Qui bisogna farsi bene i conti perché si rischia di comprare un credito che potrebbe essere superiore alle spese effettive.
Il credito non scade e lo potrai sempre riutilizzare in un futuro. Se invece rivuoi subito i soldi avanzati potrai farlo (solo dopo 48 ore dal primo utilizzo) facilmente tramite una delle miriadi di macchinette delle stazioni, solo che la tua carta non potrà essere più utilizzata.
Per ovviare a questo, consiglio l’acquisto con la somma minima (10£) e poi ‘caricarla’ del necessario in loco. Ci sono macchinette che accettano coin per cui potete anche inserire la cifra giusta che vi serve. Se lasciate sul conto solo qualche ‘spiccio’ la carta non sarà annullata e voi non avrete soldi inutilizzati.
Oyster Card:
Vi viene venduta ‘vuota’ e la potete caricare/scaricare a piacimento ogni qualvolta lo si necessiti.
Se la svuotate completamente del credito chiedendo il rimborso, la carta verrà annullata -previa restituzione anche del costo della carta- Se avete fatto bene i conti dei vostri consumi e lasciate che avanzino solo pochi ‘spicci’ la potrete riutilizzare quando vorrete.
In questo il procedimento è uguale alla Visitor.

Visitors Oyster Card:
Può essere usata solo in modalità Pay As You Go, tradotta letteralmente con spendi tanto quanto viaggi. Il che, semplicemente, la porta a essere vantaggiosa come Oyster, solo per chi fa e farà sempre, viaggi che non superino i 5gg.
Faccio questa asserzione basandomi sulle tariffe del 2018, per il 2019 bisogna vedere gli aumenti dove portano.
Oyster Card:
La puoi usare in modalità PAYG, al bisogno puoi inserire un abbonamento e usarla con entrambi i metodi.
Il computer che la regola le permette di usufruire sempre del massimo risparmio che il TfL concede, indipendentemente dagli aumenti annuali.

Se vi interessasse la mia opinione sappiate che il mio favore è tutto sulla comune Oyster, a meno che non vogliate venire a Londra solo per 2-4 giorni contando di non ritornare mai più …
Impossibile 😄

Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...