Viaggiare sui mezzi pubblici a Londra

OYSTERCARD – TRAVELCARD – CONTACTLESS

Per Adulti
Per girare sui mezzi urbani di Londra è indispensabile munirsi di una carta di credito prepagata che si chiama Oyster Card  e che funziona con la tecnologia Contactless.
La si trova in qualsiasi stazione urbana e nei Travel Information Center 
Dal 2015 è disponibile anche a Gatwick in quanto sarà possibile usarla anche sui treni che portano a questo aeroporto
https://tfl.gov.uk/campaign/pay-as-you-go-to-gatwick?intcmp=35637#on-this-page-4
Numerosi sono anche i negozi che fungono da punti vendita dove è possibile acquistare la Oyster e fare ‘top-up’ ovvero le operazioni di ricarica.
Molti di questi negozi sono aperti 24/7.

Con questo direi che procurarsi una Oyster Card è decisamente semplice, ovunque decidiate di arrivare.
Mi azzarderei a dire anche a qualsiasi ora, pur essendo sicura che esiste sempre l’eccezione …

Per averla servono 5 sterline.
E’ una cifra di noleggio in quanto, se non volete un souvenir da portare a casa, potete renderla e, tolte le spese di pratica, vi restituiscono poco più di 3 sterline, più eventuale residuo avanzato dalla cifra che avrete precedentemente caricato.
Se decidete di tenerla, per un eventuale ritorno, potrete lasciare l’avanzo, resterà lì pronto per essere riutilizzato nel prossimo viaggio.
Se il vostro prossimo viaggio avviene oltre i 12 mesi sarà necessario riattivarla, operazione semplice e gratuita, che però credo necessiti dell’intervento di un operatore, una biglietteria o in uno dei sudetti negozi.
La Oyster Card permette di viaggiare sui bus, in metro, sui tram (laddove ci sono) e anche sulle linee ferroviarie che attraversano l’area urbana.
Per usarla correttamente bisogna appoggiarla al lettore, un pulsantone giallo, che troverete nei seguenti punti :
– Sui tornelli d’ingresso e di uscita della metro/Overground/DLR
– Accanto all’autista sui bus
– Sui tornelli d’ingresso e di uscita delle stazioni
– Laddove non ci sono tornelli in entrata o in uscita, i pulsantoni sono in prossimità delle scale che portano ai binari, o comunque in zone attigue.
Importantissimo è ricordarsi di ri-appoggiarla prima di uscire dalle stazioni metro e ferroviarie, mentre sui bus e tram basta appoggiarla solo in entrata.
Le operazioni si chiamano Touch- in e Touch-out.
Risulta prevalentemente facile ricordarsi di effettuarle; la stragrande maggioranza delle stazioni, metro o ferroviarie che siano, dispone di tornelli elettronici in entrata, ma anche in uscita, per cui fare le operazioni di ‘Touch’ diviene obbligatorio, in quanto è l’unico modo per far aprire i tornelli.
Ma in ferrovia basta allontanarsi di poco dal centro, e in molte fermate nella linea DLR, i tornelli non ci sono e  i pulsantoni sono messi in disparte; bisogna così ricordarsi, cercarli e ‘toccare’ pena pagare un pedaggio maggiorato quando non anche una bella multa.

 

Saprete che la lettura della carta è stata effettuata correttamente grazie ad un suono emesso dal lettore e dall’accendersi di un led verde, se è rosso vuol dire che dovete ripetere il touch in o out.
Tutti usano la Oyster Card in quanto pagare il biglietto singolo è decisamente improponibile perchè molto caro.
Il suo microchip è predisposto per conoscere automaticamente il miglior prezzo di viaggio, pur essendoci molte opzioni e anche piuttosto arzigogolate, riesce a distinguerle. A voi resta solo impostare l’opzione migliore per il vostro soggiorno.
Il difficile viene nel capire quale sia l’opzione migliore da scegliere; infatti ci sono diversi fattori che ne diversificano i prezzi.
Le zone per esempio.
Londra ha ben 9 zone. Si parte dalle zone 1 e 2 che, unificate dalla stessa tariffa a patto di non sconfinare, delimitano il cosidetto centro di Londra, dove si trova il ‘must know’ di Londra. Ci sono poi differenti prezzi a seconda delle combinazioni. Più zone si aggiungono a queste centrali e più si paga, oppure meno, se si esclude la zona1.
Poi ci sono le due fasce orarie giornaliere.
La fascia Peak:
Tutti i giorni feriali dalle 06,30 alle 09,30
e dalle 16 alle 19
La fascia Off Peak:
Sabato Domenica e tutti i giorni festivi dalle 04,30 alle 04,30 del mattino successivo.
Nei giorni feriali dalle 09,30 alle 04,30 del mattino successivo

Bisogna badare a questi orari solo se si effettuano un paio di viaggi nell’arco di una giornata e solo se si attraversano più zone; in effetti i prezzi cambiano di circa 50p solo se si esce dalla zona1

Il sistema è sempre in cambiamento e sempre più “Machiavellico” Ogni anno ci perdo almeno un giorno per capire le nuove regole!!
Comunque tutto parte da qui, la tabella dei prezzi:
Per i viaggiatori ai quali serve un ‘biglietto’ da 1 a 5 giorni il metodo migliore ed economico per usare la Oyster è quello PAYG ovvero ‘pay as you go’ tradotto in: paga tanto quanto viaggi.

Questo vuol dire che, una volta in possesso della Oyster, si deve ‘caricare’ con un tot di sterline, operazione fattibile al momento dell’acquisto. La cifra si calcola moltiplicando il cap x i giorni di soggiorno. Se poi i vostri giorni ‘pieni’ sono solo 4, mentre nel 5° farete solo viaggi limitati, calcolate il cap x 4 g. + la singola cifra del viaggio-i.

Se la cifra caricata all’inizio non fosse sufficiente, il rimpinguamento lo si effettua facilmente in qualsiasi momento.

Tutte le volte che fate un Touch-in vi appare la cifra che disponete sul piccolo display del pulsantone giallo e se non avete sufficiente ‘contante’ per affrontare un viaggio vi avverte con un suono e non si aprono i tornelli.
Si possono usare anche i pulsanti gialli di tutte le macchinette anche solo per leggere la cifra di cui la vostra Oyster dispone, basta poggiarcela sopra.

Il metodo PAYG si avvale di un tetto massimo giornaliero di spesa chiamato Price Cap che si supera già al terzo viaggio in metro
Dopodiché non importa quante volte viaggerete e su cosa, la certezza è che la vostra spesa giornaliera non supererà mai la cifra del Price Cap.
Così che, nel limite dei 5 giorni di cui si parlava, la cifra che si andrà a spendere usando il PAYG è decisamente la più economica tra tutte quelle degli altri metodi.
Se si necessita avere un biglietto per 6 giorni o più, allora bisogna prendere in considerazione seriamente l’inserimento di una Travelcard nella vostra Oyster.
La Travelcard
è un vero e proprio abbonamento che va dal settimanale all’annuale e quindi propone cifre scontate.
Esiste anche giornaliero, ma è decisamente meno economico del PAYG.
La formula più usata per un ‘visitatore’ è decisamente la Travelcard settimanale, 7 Day Travelcard,
Questo abbonamento permette di viaggiare per tutti i sette giorni senza limiti alcuni di orario e, come dicevo sopra, è da prendere in considerazione sin dal 5 giorno (ad oggi la travelcard costa l’equivalente di 5 Price Cap giornalieri 6,60×5=33).
Per chi necessita di biglietti per un soggiorno minimo di 5 giorni o più con la 7 Day Travelcard si è matematicamente certi di avere l’offerta più economica per viaggiare sui mezzi pubblici.

La Travelcard viene inserita virtualmente all’interno della Oystercard, basta specificarne la richiesta al momento che richiedete la Oyster.
Importante! siate molto chiari nelle date in cui volete averla valida.
E’ possibile aggiungerla anche in un secondo momento.

In tutte le macchinette è possibile aggiungere sia ‘cash’ che settimanali, rinnovare abbonamenti ecc con estrema facilità.
In linea con la politica di chiusura delle biglietterie nelle stazioni che spariranno completamente entro l’anno 2016 le stazioni saranno munite di macchinari che vi venderanno la Oyster, vi permetteranno di accessoriarla a vostro piacere e potrete avere il rimborso della caparra (decurtata da circa un paio di sterline per le spese) Il personale che una volta era dietro un vetro oggi gira negli atri e si mette a disposizione di chiunque nell’usare i nuovi marchingegni

Il bello della Oyster è che, volendo, potrete anche usarla con entrambe le modalità, estremamente comodo in molte situazioni.

La Oyster Card infatti, funziona anche con PAYG e Travelcard insieme.
Il microchip è in grado di distinguere quando usare il contante e quando usare l’abbonamento.

Questo è un metodo economico, oltre che comodo, per esempio se c’è la richiesta di biglietti per più di 7 giorni oppure se bisogna raggiungere aeroporti o attrazioni fuori dalle zone centrali.
Esemplifico usando una situazione abbastanza comune: l’arrivo all’aeroporto di Heathrow che si trova in zona6.
Per non pagare una Travelcard compresa di questa zona in cui i viaggi saranno solo 2 basta richiedere la Oyster Card con Travelcard per le zone 1/2 e in più, inserire un po’ di contante, sufficiente per fare i viaggi da e per questo aeroporto (vedere la tabella dei prezzi in corso).
La Oyster userà la Travelcard per i vostri spostamenti nelle zone centrali pagate mentre, quando ci sarà da viaggiare oltre, la carta calcolerà e detrarrà automaticamente la tariffa giusta; in questo caso dalla zona 6 alla 2 e viceversa.
Se si possiede la Travelcard è importante sapere che in caso di ‘sconfinamento’ della zona prepagata, usando gli autobus non si avranno costi aggiuntivi, in quanto la tariffa dei bus è unica dalla zona 1 alla zona 9.
Ma tenete presente che i bus sono lenti e le distanze tra un punto e l’altro di Londra sono kilometriche.
Dal mese di Luglio 2014 non è più possibile pagare in contanti sui bus, per questo motivo questi mezzi si sono attivati per poter ricevere i pagamenti da svariati marchingegni con tecnologia ‘contactless’.

 

Naturalmente la prima ad essere stata sponsorizzata è la Contactless Card, una qualsiasi prepagata che supporti questa tecnologia.
Penso che ognuno di noi abbia almeno una prepagata ed è facile convertirla in una con questa tecnologia, da tempo anche in Italia si cerca di propagare questo metodo.

 

Esistono anche delle applicazioni per telefoni (la Vodafone sono sicura che già ne supporta una) che ti permettono di pagare direttamente dal cellulare

 

ed esistono anche dei braccialetti.

Il simbolo contactless è questo e solitamente è in mostra sulla carta o sul dispositivo che lo supporta

Con questo metodo di pagamento si avranno le stesse tariffe di quelle della Oyster usata come PAYG e per chi inizia il viaggio di lunedì, regolare tutti i giorni nelle stesse zone, alla domenica si vedrà accreditato automaticamente solamente il prezzo di una 7 Day Travelcard.
Il Contactless, adesso che si è esteso su tutte le linee dei trasporti, è un metodo economico e pratico. Avere una contactless, valida in UK, significa (SOLO dentro i 5 giorni) pagare la tariffa minima; usandola in PAYG, si gode dello stesso Price Cap della Oyster senza averne la spesa del deposito.
Inoltre può essere utilissima quei casi in cui si arriva in ore notturne, magari in zone fuori mano e non si ha dove comprare la Oyster o l’abbonamento.
Si potrebbe associare alle Travelcard cartacee della National Rail (link) così da poter pagare quell’unico viaggio in metro a tariffa scontata senza necessariamente dover avere anche la Oyster.
Sul sito ufficiale dei trasporti di Londra trovate spiegazioni dettagliate e le novità che ci saranno, compreso l’elenco delle carte valide che arrivano fuori dagli UK
Una spiegazione sommaria, ma aggiornata e in lingua Italiana la trovate su Wikipedia
Annunci

Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

12 pensieri riguardo “Viaggiare sui mezzi pubblici a Londra”

  1. Ciao! Il tuo articolo è utilissimo! ma posso chiederti un'altra cosa? Sai per caso dirmi se i biglietti del treno sono liberi o collegati a un orario preciso?

    Vorrei andare con delle amiche agli Studios di Harry Potter. Dobbiamo prendere il treno a Euston London per Watford. So che costa 9 sterline andata e 9 ritorno, ma non riesco a capire se, saremmo libere con l'orario o no.. Perchè poi ci sono anche dei pacchetti che costano di meno come 10,90£, ma vorrei prima capire la questione dell'orario.

    Spero di essermi fatta capire, perdonami la confusione! E' una cavolata, però così potremmo decidere in piena autonomia.. se no ci arrangiamo e prendiamo online solo l'andata! 🙂

    Grazie mille!

    Roberta

    Mi piace

  2. Ciao Roberta, ho dato un'occhiata al sito della National Rail simulando un viaggio tra Euston e Watford Junction e ho trovato prezzi diversi da quello che dici.

    I biglietti del treno sono soggetti, anch'essi, ad orari peak e off peack.
    Dopo le 9,30 è off peak e si viaggia a prezzi più bassi, se fai un ritorno puoi tornare all'orario che preferisci e il biglietto costa 10,60 (almeno così mi dà il Journey planner della National Rail)
    Se scegli la versione Anitime viaggi a qualunque ora e costa 16,60.(sempre A/R)
    Se siete più di 2 potete usufruire del group save che vi permette di viaggiare off peak con uno sconto rilevante. In tre, per esempio, pagate solo la tariffa di due biglietti circa.
    Puoi fare i biglietti on line tranquillamente, anzi se la vostra vacanza non è immediata prenotando con anticipo potreste trovare anche degli advances con tariffe ancora più convenienti.

    Altrimenti, se avete già la Oyster, è ancora più facile e più conveniente; da Euston arrivare a Watford J vi costerà, se viaggiate off, 4,90, mentre se peak 8,10
    E credo che se avete già inserita la travelcard settimanale, la spesa è anche meno (tipo 4,60-2,80) perchè dovrebbe calcolare la tariffa dalla zona 2.

    Spero di aver azzeccato il problema, se invece ti riferisci a pacchetti speciali linkami il sito dove li hai trovati che vedo se io posso capirci qualcosa in più;)
    See you soon
    Cristina

    Mi piace

  3. Ciao 🙂 Cristina! ho scoperto il tuo interessantissimo blog a pochi giorni dalla mia prima visita Londinese e lo sto passando in rassegna ovviamente,
    Ho un dubblio amletico circa il trasporto che spero mi chiarirai tu.
    Io arrivero' alla Liverpool Station dove pensavo di acquistare una Oyster PAYG, rimango a Londra per 8 giorni e mi pare di capire che forse sarebbe il caso di prendere la Travel in abbiamento alla Oyster.
    Ma di base non ho capito un concetto.
    Rimanendo per il 99,9% dei miei spostamenti nella zona 1 e 2, nell'ipotesi in cui dovessi sconfinare la oyster si regolerebbe da sola nello scalare il credito? Il fatto di abbinare una travel è solo una questione di risparmio per le tariffe?
    Non so ma mi pare talmente machiavellico davvero questo sistema, che mi sembra piu' pratico prendere solo la oyster.

    Mi piace

  4. Ciao, bentrovato. Grazie per i complimenti, spero tu possa trovare qualche spunto interessante per il tuo viaggio ^_^
    Dici bene, il sistema è machiavellico, anche se da quest'anno l'eliminazione delle differenti tariffe sulle due fasce orarie ha reso più facile il districarsi.
    Rimanendo a Londra per 8 giorni ti conviene assolutamente la Travelcard. E' solo una questione di risparmio ma è molto, se usi la oyster PAYG vai a spendere più di 51 sterline minimo, la travel 1/2 costa 32,10 più 6.40 per l'8° giorno.
    Arrivati a Liverpool vai allo sportello, se c'è ancora!
    Ultimamente li stanno smantellando in favore delle macchinette dove però c'è sempre un'assistente affiancato, in pratica il personale è nell'atrio invece che essere dietro il vetro e ti guida all'acquisto di quello che ti serve.
    Comunque… se c'è lo sportello devi chiedere una Oyster 'with a seven day travelcard zone 1-2' a questo punto ti chiederà da che giorno far partire la Travelcard se da subito o dal giorno dopo. Qui dipende da te., dovrai tenere fuori un giorno e quindi chiedi anche di inserire del cash.
    Quantificare la cifra da inserire in cash dipende da vari fattori, il price cap ovvero il massimo della spesa per un giorno di viaggi in zona 1-2 è di 6,40 sterline, ma se hai intenzione di 'sconfinare' in altre zone ti ci vuole un po' di più
    Tabella dei prezzi
    https://tfl.gov.uk/cdn/static/cms/documents/tube-dlr-lo-adult-fares.pdf
    Ipotiziamo che metti 10 sterline di cash e inserisci una Travelcard a partire dal giorno dopo il tuo arrivo.
    Potrai usare subito la carta sui bus o sulla metro, anche sui treni. Se i tuoi movimenti sono limitati a …diciamo 2 viaggi in metro spendi solo la somma corrispondente ai due viaggi, se ne fai di più non andrai oltre la spesa delle 6,40 (naturalmente rimanendo in zone 1-2). Il giorno dopo a qualunque ora o su qualunque mezzo urbano la tua Oyster attiva in automatico la travelcard e non dovrai più pensarci.
    Mettiamo che il 4° o 5° giorno tu voglia raggiungere Kew Gardens che sono in zona 3. Avendo ancora del cash avanzato dalle 10 sterline la oyster ti calcola in automatico la cifra da aggiungere per il viaggio dalla zona 2 alla 3 dove scenderai e se guardi le tabelle un viaggio in metro tra la zona 2-3 nelle ore non peak costa 1,50 sterline, con il ritorno avrai esaurito il cash, ma aggiungerlo è semplicissimo. Le macchinette hanno un pulsantone giallo dove puoi poggiare la Oyster e vedere il suo stato oltre che inserire ancor cash o altro. Di solito ci sono opzioni di cifre tonde, ma se cerchi ci sono macchinette che accettano i coins e lì puoi aggiungere anche solo 2 sterline se ti serve, in modo da non lasciare troppo deposito nella Oyster.
    Questo lo dico perchè ancora non ho capito come avviene la restituzione della Oyster se non c'è lo sportello….ho una lacuna su questo 😐

    Se non trovi lo sportello vai alle macchinette che vendono la Oyster, per prima operazione l'acquisto, poi metti la oyster sul pulsantone giallo e ti appariranno le varie opzioni.
    Credimi è più facile a farsi che a dirlo ^_^
    Se hai ancor dubbi non esitare altrimenti ti auguro buon viaggio!
    Se hai voglia di postare qualche foto ho una pagina FB dedicata
    https://www.facebook.com/LondonIsForEver
    Ciao
    Cristina

    Mi piace

  5. Sei stata gentilissima, scusa non mi son nemmeno firmata.
    Inseriro' volentieri qualche foto.
    🙂 Per la travel serve la fototessera?
    Ely.

    Mi piace

  6. Ops! scusa, non so perchè ma mi è venuto naturale esprimermi al maschile, l'anonimO mi ha tratta in inganno^_^
    Aggiungo una cosa al post di ieri che non sono riuscita perchè, si vede che la mia linea internet patisce il caldo e va in tilt ogni 3×2.
    Forse lo avrai già letto ma se con tutte le varie nozioni ti fosse sfuggito: se usi il bus per fare le escursioni al di fuori della zona 2 non devi pagare.
    Esempio: per l'ipotetico viaggio a Kew se prendi il bus non dovrai spendere un solo penny in più.
    Per girare la città e vedere i tragitti i bus e la via più breve scaricati la app citymaper è davvero utilissima
    https://citymapper.com/london

    Per quel che riguarda la fototessera nella modalità travelcard/oyster non serve nessuna foto.
    La foto serve solo per la travelcard cartacea acquistabile solo nelle biglietterie ferroviarie, non la puoi usare insieme alla oyster ma è valida per il 2×1 e ti rimando all'articolo del blog
    http://unafinestrasulondra.blogspot.it/2013/02/offerte-sulle-attrazioni-di-londra-il.html
    Ciao Ely aspetterò con ansia le tue foto
    Cristina

    Mi piace

  7. Grazie per le tue dritte, sei stata gentilissima.
    In realtà penso che “sconfinerò” dalla zona 2 solo per recarmi a Greenwich (ammesso che sia già zona 3) dalle cartine pare al limite.
    Anche se stavo valutando di andarci in battello oppure di usare la cabinovia sul Tamigi, giusto per far qualcosa di differente.
    Ovviamente sempre bene accetti consigli e suggerimenti.
    Ely

    Mi piace

  8. Ciao Ely
    Greenwich è tranquillamente in zona 2, sono Nord Greenwich o le Royal Docks che sono in zona 3 ed è la zona dove ci sono i due punti di imbarco della Emirate, la funivia.
    Se hai voglia di leggere avevo fatto un pseudo itinerario ad una lettrice della pag FB proprio su Greenwich con allegata una mappa in cui trovi altri dettagli.
    Vai sulla mia pagina (magari metti un like) e cerca #itinerarilondra il titolo è: 'Una Domenica a Greenwich''
    Ciaooo!!

    Mi piace

  9. Ciao, Cristina
    complimenti per il tuo blog, andremo a Londra questa estate, per 14 giorni, arrivo e partenza da Heathrow, soggiorno in un appartamento vicino alla stazione ferroviaria di Hayes & Harlington (zona 6), perciò tutti i giorni per andare a Londra dovremmo prendere il treno fino a Paddinton e poi muoverci in metro o bus per la città. Perciò pensavamo di fare la travelcard per le zone da 1 a 6 per 7 giorni e poi un'altra per gli altri 7. Dalle tue spiegazioni non capisco se è meglio fare una oyster e caricarci sopra le travelcard oppure fare solo le travelcard…
    Grazie per i tuoi consigli!!!

    Mi piace

  10. Anna Maria benvenuta.
    Bellissima vacanza sarà la tua, 14 giorni in appartamento in una zona non
    turistica che vi farà addentrare di più nello stile di vita cittadino.
    Se vi viene la malinconia sappi che a Ealing Broadway c'è una delle più buone pizzerie di Londra;)
    http://www.santamariapizzeria.com/
    Per prima cosa vorrei informarti che la vostra stazione si trova in zona 5, non in quella 6 quindi le 7 days travelcard le dovete fare per zona 1/5 che vi costerà 55,20 sterline (invece che 59,10 x la 6°)
    Siccome il tempo è molto e potrete visitare anche parecchi siti io ti consiglierei di fare le travelcard semplici, in modo che tu possa usufruire del 2×1, inoltre risparmierete le 5 sterline della Oyster (anche se la restituite perderete comunque
    un paio di sterline circa che si trattengono per le spese, si son fatti furbi:|)
    La stazione di Hayes & Harlington è appunto ferroviaria quindi potrai fare la settimanale cartacea.
    Sapevo che ci voleva una foto formato tessera per un tesserino di accompagnamento che funge come riconoscimento della persona intestataria, ma non so se è una regola ancora valida, eventualmente fatevi delle belle fotocopie di quelle che sono nella vostra ID o patente e portatevele.
    A presto, se ti serve ancora qualche ragguaglio usufruisci pure della PG facebook ^_^

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...