I Poppy Days


Londra e i suoi papaveri

Il popolo Britannico ha una vera mania per i suoi defunti; gli dedica panchine nei parchi, costruisce cimiteri monumentali  
Sono sicura che farà largamente uso della nuova App dedicata alla conversazione con i propri defuntii

Sicuramente i più omaggiati sono i caduti nelle varie guerre.
E’ d’obbligo constatare quanto gli Inglesi abbiano un grandissimo senso di responsabilità verso coloro che difendono la patria, sono i loro eroi, morti lontano per difendere la bandiera e gli ideali patriottici
Ogni anno non si contano le iniziative che li ricordano e Novembre è il mese in cui le commemorazioni raggiungono l’apice.

La commemorazione più sentita per la città di Londra è  quella che si 
celebra ogni anno il giorno 11/11  alle ore 11 in Trafalgar Square,  ed è il:
Per ricordare le vittime di tutte le guerre si è scelto il giorno in cui ci fu l’armistizio e la vittoria delle forze alleate in quella che fu l’ultima guerra mondiale.

Di che giorno settimanale o festivo cada, non ha importanza, anche se non si è in Trafalgare Sq. 11/11 alle 11 le campane suonano e la città osserva due minuti di silenzio.
In Trafalgar Square è usanza che in questa occasione la  Royal British Legion si riunisca ed organizzi un piccolo show che solitamente va in diretta TV; nulla di grandioso, si intervistano reduci, volontari, si raccontano storie e aspettative, a volte arriva anche qualche Star.
Per fare un’esempio vi riporto alla memoria la partecipazione di Mark Knopfler del 2009 con il suo pezzo inedito dedicato: “Remembrance Day” Il suo ‘we will remember them’ diventerà un inno.

See the winding morris men

Angry Alfie, Bill and Ken

Waving hankies, sticks and books

All the earthen roofs


Standing at the crease

The batsman takes a look around

The boys are fielding on home ground

The steeple sharp against the blue

When I think of you



Sam and Andy

Jack and John

Charlie, Martin

Jamie, Ron

Harry, Stephen

Will and Don

Matthew, Michael

On and on

We will remember them

Remember them

Remember them…..

Time has slipped away

The Summer sky to Autumn yields

A haze of smoke across the fields

Let’s sup and fight another round

And walk the stublbed ground

When November brings

The poppies on Remembrance Day

When the vicar comes to say

Lest we forget our sons

We will remember them

Remember them

Remember them ……..

EHHMM!! scusate sono una fan sfegatata ^_^
Dicevo… L’iniziativa ottiene sempre il consenso di moltissime persone che affollano la piazza e fa si che si possano osservare i due minuti di silenzio in collettivo e il tutto, se mai è possibile, rende ancor più sensibili i Londinesi, coinvolgendoli in un pathos comune.
Ma anche nei centri commerciali, nei grandi complessi di uffici come i Lloyd’s, a Londra e in tutto il paese, in questa data e a quell’ora, le persone si riuniscono in un luogo comune e osservano i due minuti di silenzio. 
Un impatto davvero molto suggestivo che dovrebbe far riflettere su cos’è il patriottismo!

Nel 2014 cadè il centenario della 1° Guerra Mondiale.

Alla Torre di Londra spettò lo scettro dell’iniziativa più scenografica.

Infatti è iniziata ad Agosto 2014 un’installazione di 888.246 papaveri di ceramica rappresentanti ognuno un nome, un caduto di quella 1° guerra, ma non solo. 
Piano piano … pochi alla volta ed ogni giorno sono stati sistemati nel fossato che cinge la Torre, fino a formare un magnifico Display rosso che vorrebbe rappresentare il sangue versato; ed ogni sera un rappresentante delle Yeoman Wards, o altra personalità in carica, legge una lista con un tot di nomi, in modo da nominarli tutti. 
Da quel che ho capito le famiglie stesse potevano fare richiesta per ricordare un proprio caro.
Il tutto durerà fino alla data dell’ 11 Novembre quando saranno tolti uno ad uno e preparati per essere spediti a chi li ha comprati. 
Sono stati venduti tutti, io stessa ne ho comprati tre (sono bellissimi) e un gran numero di persone sono andate a vederli, tanto da rendere necessarie disposizioni straordinarie per il traffico di auto e tube

Nel 2017 non ci celebrerà il ‘silenzio’ in Trafalgar Sq. in quanto l’organizzazione ha deciso di dedicare all’evento un intero Festival che si terrà nella Royal Albert Hall 

La storia del papavero scelto come simbolo dei caduti in guerra arriva dalla mitologia come rappresentante del sonno e dell’oblio; una cultura che appartiene a tutto il mondo occidentale. L’Inghilterra gli associa però un’interpretazione differente, lo vedono come un simbolo di speranza. Nasce dall’immagine dei campi dell’Ovest Europa, resi brulli e arsi dalle battaglie, in cui crescevano questi esili fiori, sbocciando in gran numero con gran caparbietà nonostante tutto.
Noi abbiamo De Andrè:
Non è la rosa 
non è il tulipano 
che ti fan veglia dall’ombra dei fossi
ma sono mille papaveri rossi

Nel mese di Novembre l’intera nazione usa migliaia di papaveri.

Londra ne è ricoperta completamente.

La gente li indossa sui cappotti, nei cappelli, ne adorna negozi, tavole e naturalmente, per ogni Memorial, ne vengono destinati migliaia. 
Ce ne sono di tutti i materiali ma è a quelli di plastica che voglio dedicare due righe.

Questi papaveri sono l’orgoglio della Legione Britannica, vengono prodotti in una piccola fabbrica di Richmond, The Poppy Factory che produce intorno ai 50 milioni l’anno di pezzi, richiesti da tutto il Commonwealth.

La fabbrica nasce con lo scopo di dare un lavoro ai veterani disabili e si stabilisce in una strada del sud di Londra, ma l’immediato successo dell’iniziativa la obbligò al trasferimento, nel 1925 in questo ricco Borough, per avere maggior spazio.
I Poppies sono principalmente di due tipi: il ‘Poppy One’, con soli due petali, ed è quello più comune che potete trovare in ogni dove, in città, sin dalla seconda metà di Ottobre, pronto per essere ‘colto’, previa donazione mi raccomando!
Esiste poi il ‘Poppy Two’, con più petali di seta artificiale
Con questi si fanno più che altro le corone commemorative.

Sono le stesse corone con cui si ricopre quasi completamente il Cenotafio di Whitehall durante la cerimonia che si svolge ogni anno

la seconda Domenica di Novembre 
e che si chiama appunto

Una commemorazione in pompa magna in quanto sono quasi sempre presenti sia la Regina che il Primo Ministro in carica e si può assistere ad una parata dei veterani.

La fabbrica produce anche i poppies sui crocifissi con cui si adornano le courtyard delle chiese principali in occasione dei 

come quelli che si tengono a Westminster Abbey o a St Paul Cathedral. 
Solitamente sono installati per almeno una settimana, se siete curiosi controllate i siti 
delle cattedrali per vederne le date esatte, può essere che incappiate in qualche membro della Famiglia Reale.

Insomma come dice il motto della British Legion:
“We will remember Them Today Tomorrow Forever”
Annunci

Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...