Food Street Market


I nuovi ristoranti

Sono spazi dedicati alla gastronomia, ormai presenti in quasi tutti i mercati rionali di tutti gli angoli del mondo.
Dai tempi che mi vedevano bambina si andava a comprare al mercato comunale soprattutto se volevi le primizie fresche e una buona scelta di prodotti alimentari a buon prezzo, seguendo l’esempio del buon ristoratore che si alzava presto per avere la merce migliore a minor prezzo.
Anche Londra ha sempre avuto i suoi mercati rionali giornalieri, dove comprare frutta verdura e altre cibarie varie. Persino quando la sua gastronomia era bistrattata e godeva di pessima fama nel mondo intero, esistevano qui una carne ed un latte con tutti i suoi derivati di qualità superlativa e delle meravigliose specie di ortaggi e frutta che si potevano avere in stoccaggio.
Non sapranno cucinare? …. ma almeno i Londinesi sono dei buongustai!
E’ memoria storica, che ci riporta fin prima dell’anno mille, quando Londra era il “mercato del Mondo” la sua capacità di raccogliere merci di qualsiasi tipo da tutto il mondo sconosciuto per rilanciarle al mondo conosciuto era incredibile.
E’ questo il mestiere di Londra, la sua grande forza, che dopo un lungo periodo di declino ha ripreso a fare; iniziando con il dare una rispolverata alla propria cucina nazionale.
Grazie ad abili chef che si sono messi in luce c’è stata la “riabilitazione”.  
Poi Londra si è ri-aperta al mondo e nei suoi mercati puoi trovare cose impossibili, mai sentite, di tavole Asiatiche; Sud Americane ed Africane tutte di ottima qualità sia sul fresco che sul conservato.

Gli allevamenti a batteria e prodotti di coltivazione nocivi esistono anche qui. 
Ma la mentalità del Londinese è più aperta, più propensa all’acquisto di prodotti biologici e di provenienza da allevamenti i più”naturali” possibili e questo ha fatto si che siano proliferati mercati chiamati Farmers Market dove si possono acquistare merci per lo più direttamente dal produttore. 
Un ritorno alle vecchie abitudini.
Nel territorio della città se ne trovano molti che hanno sedi e date fisse, cadenzate sia in settimana che mensilmente, o che sono ospitati in eventi e manifestazioni annuali.

In questi posti si trovano verdure e frutti non trattati spesso con tutti i derivati del caso, quali conserve, sottolio, marinature, tostati, affumicati, stagionati …
Formaggi autoctoni, vini, carni di tutte le specie, uova fresche, pane, dolci … e non di rado si trovano stand gastronomici che cucinano direttamente sul posto con questi prodotti.
Alcuni raggiungono qualità da veri gourmet con vere prelibatezze internazionali altri sono più “casalinghi” e più concentrati sulla cucina nazionale ma non per questo di minor pregio.


Autore: london4ever

Le belle immagini mi incantano le cose complicate mi intrigano il caos mi stanca. Potessi trasformarmi in un animale sarei talpa, se in una cosa sarei escavatore e invece sono una persona, incompiuta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...